SORGEDIL - Consulta il Blog Di Isolamento Acustico Casa - Isolamentoacusticomi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Blog ▼

BLOG ISOLAMENTO ACUSTICO CASA



TEST FONOMETRICO APPARTAMENTO SOVRASTANTE:

Domanda Cliente: Buon pomeriggio, sono interessato a isolare acusticamente il soffitto di una camera del mio appartamento. Gradirei anche un test fonometrico per accertare che i rumori da calpestio dell'appartamento sovrastante rispettino i valori imposti dalle normative di legge.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per il disturbo da rumore tra privati si può fare riferimento ai limiti di normale tollerabilità secondo il Codice civile ed agire contro il vicino, ed in tal caso la misura fonometrica avverrà nel periodo che Voi riterrete di maggior disturbo, con registrazione ed analisi del livello sonoro disturbante, confrontato con un periodo di quiete (rumore di fondo); oppure si potrebbe verificare il livello di isolamento acustico della soletta per agire contro il costruttore, ed in tal caso occorre posizionare al piano superiore un generatore di calpestio standardizzato e poi misurare il livello sonoro prodotto al piano inferiore; sono due procedure molto diverse sia dal punto di vista tecnico che legale.
Distinti saluti, SORGEDIL





RUMORI ESTERNI CONDOMINIO:


Domanda Cliente: Buongiorno, avrei anche altre questioni e cioè: Ho letto che in Italia è in vigore la legge quadro sull’inquinamento acustico n° 477 che fissa per edifici con destinazione d'uso residenziale un fono-isolamento di facciata a 40 db. Io abito in un appartamento vecchio, credo che difficilmente le mura isolino molto, pertanto il rumore sopra i 40 db teoricamente passerebbe attraverso le mura e la schermatura della finestraa 51 db (la finestra è certificata 51 db solo per il vetro o anche per il telaio ecc.?) sarebbe irrilevante? Cordialità,Alessandro


Risposta SORGEDIL: Buongiorno, le norme fissate dalla 447 si riferiscono ad immobili costruiti dopo il 1987 , ma è probabile che se le sue vecchie mura esterne sono quelle spesse e pesanti isolino più dei famosi 40 db, che però la legge indica conprensivi di serramento. La nuova finestra darà un risultato in funzione delle pareti esistenti, ma consideri che il valore del certificato è ottenuto in laboratorio, per cui in condizioni ideali per ottenere il massimo.
Cordiali saluti SORGEDIL


RUMOROSITA' DI SCARICO APPARTAMENTO CONFINANTE:


Domanda Cliente: Salve, ho un problema di rumorosità dovuta all'impianto di scarico dell'appartamento confinante. in pratica la parete della mia camera da letto confina con la parte del bagno dell'appartamento confinante. vorrei sapere innanzi tutto se e come è possibile risolvere questo problema, preciso che la parete di confine misura all'incirca 4 metri per 3 metri di altezza. Volevo poi sapere se è il condominio a doversi accollare le spese. resto in attesa di un vostro riscontro. saluti


Risposta SORGEDIL: Buongiorno; potrebbe essere chiamato in causa il costruttore, se il palazzo è successivo all’entrata in vigore del DPCM 5/12/97, ma occorre ricorre ad un legale.     Per quanto riguarda gli interventi di isolamento acustico possibili, spesso realizzare una controparete non da grandi miglioramenti perché una quota importante del rumore rientrerà da tutte le strutture al perimetro. La corretta tecnica sarebbe di intervenire sulla sorgente, ma vuol dire smontare buona parte dell’impianto idraulico (anche le parti murate !) per intervenire su questo.

Cordiali saluti SORGEDIL


INSONORIZZARE SOFFITTO:

Domanda Cliente: Buon Giorno, vorrei insonorizzare un soffitto di 4,30 x 4,15 perche sento tanto il camminare dei miei vicini e soprattutto li sento parlare. Vorrei eliminare questo fastidioso rumore che mi porto da anni, Resto in attesa di un suo gentile riscontro.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per insonorizzare il soffitto riguardo la sua problematica di calpestio deve considerare che una quota di rumore scenderà anche lungo le pareti per cui un buoncontrosoffitto insonorizzato potrà ottenere una riduzione del rumore aereo dal 70/90%. Per migliorare questo risultato anche soprattutto sul calpestio occorrerà intervenire anche su alcune pareti ( principalmente le pareti più leggere "divisorie interne") per la prestazione e molto importante potere avere una buona intercapedine d'aria libera ed evitare i contatti rigidi con la soletta.
Cordiali saluti SORGEDIL






MATERIALI PER ISOLAMENTO ACUSTICO (I VOSTRI MATERIALI SONO TOSSICI?):


Domanda Cliente: Salve, vorrei sapere i materiali migliori per l'isolamento acustico. Navigando su internet c'è l'imbarazzo della scelta (si parla molto della lana di vetro, lana di roccia, piombo e fibra di poliestere), ma io non vorrei usare dei materiali tossici. Che tipo di materiale mi consigliate per insonorizzare un soffitto e le pareti? Attendo una Vostra gentile risposta.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Le elenco la tossicità di alcuni materiali isolanti. In merito alla eventuale pericolosità dei materiali utilizzati per gli isolamenti acustici Vi elenchiamo le caratteristiche per i principali materiali:

- Piombo : che non utilizziamo quasi mai, ma bisogna sapere che il piombo metallico è tossico per ingestione oppure respirandone le polveri di ossidazione che si formano in superficie a contatto con l’aria, anche per questo il piombo viene sempre incollato sulle due facce con altri materiali; noi comunque preferiamo utilizzare delle masse sintetiche, solitamente materie plastiche o gomma piombo ad alta densità, come il pannello AKUSTIK GIPS ART.2, (vedi scheda dati sicurezza materiale NON TOSSICO); comunque tutte le radiologie di ospedali, diagnostica, dentisti etc. sono sempre rivestite di piombo, come il pannello AKUSTIK GIPS ART.4

- Lana di vetro o roccia: le lane e fibre minerali nelle versioni prodotte negli ultimi anni vengono sempre confinate all’interno di intercapedini oppure sono addirittura imbustate o abbinate a strati e pellicole protettivi. Noi utilizziamo lana di vetro e fibre sintetiche in poliestere, quest'ultime prodotte con il riciclaggio del PET, che non rilasciano fibre nell’ambiente (il materiale di base  è lo stesso usato per i filtri delle cappe o sui caloriferi o anche per realizzare i filati del Pile ) , un materiale con ottime prestazioni acustiche molto stabili nel tempo, ma anche riciclabile ed ecologico.

- Materiali espansi fonoassorbenti e fonoisolanti: molti di questi materiali ( i famosi poliuretani piramidali ed altri simili) possono essere molto tossici in caso di incendio, per cui occorre sempre valutare attentamente le posizioni di utilizzo di questi o sceglierne le versioni con migliore comportamento al fuoco (AKUSTIK GIPS ART.2) ( come ad esempio gomma piombo ad alta densità); noi ovviamente le utilizziamo solo in casi particolari, preferendo come fonoassorbenti le sopra menzionate fibre di poliestere o anche materiali naturali come il fibrolegno, le stoffe ecc.

- Tutti i materiali utilizzati dalla SORGEDIL per la realizzazione delle opere sono garantiti, rigorosamente ATOSSICI, ecocompatibili ed antifiamma.
Distinti saluti, SORGEDIL






NON FARTI INGANNARE DAL "SODDISFATTI O RIMBORSATI"

Domanda Cliente: Buon Giorno, volevo avere dei consigli da voi professionisti in isolamento acustico: navigando su internet ho visto un paio di aziende con il quale mi sono fatto fare dei preventivi per un problema di calpestio dal piano superiore, una azienda mi ha detto che se non sono rimasto contento del risultato mi restituiscono tutti i soldi indietro "Soddisfatto o Rimborsato" secondo la vostra esperieza mi posso fidare? come funziona nell'acustica il soddisfatto o rimborsato? Mi è piaciuto molto il vostro sito ed è per questo che chiedo a voi un consiglio prima di investire dei soldi. (Ho visto che voi consigliate delle misurazioni fonometriche prima e dopo dell'intervento che io vedo personalmente utili e convincenti). Attendo un Vostro riscontro.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, leggiamo anche noi cose mirabolanti in Internet dove, purtroppo, vi sono anche personaggi molto competenti nel campo dell’acustica che approfittano di questa loro superiore conoscenza usando termini roboanti per stupire, un po’ come i medici del 1600 che incantavano il paziente con paroloni, ma finivano sempre con rifilarti un intruglio di erbe e cavarti un po’ di sangue; nessuno potrà mai garantire di conoscere con sicurezza tutti i percorsi che un suono può utilizzare per entrare in casa, pertanto se anche si ottenesse un risultato massimo sulla superfice trattata (parete, soffitto o pavimento che sia), una piccola o grande quota di rumore rientrerà sempre dalla altre superfici; ns. unica garanzia è la lunghissima esperienza e la serietà continuamente testimoniata dagli innumerevoli clienti soddisfatti; non esistono per noi clienti “rimborsati” che significherebbe “non soddisfatti”, facciamo sempre il massimo per avere clienti che parlino bene di noi.

Da molto tempo facciamo misurazioni fonometriche ad inizio e fine lavori su entrambi i lati della struttura isolata, in modo da dimostrare quello che effettivamente sarà il risultato dell'isolamento acustico ottenuto e concordato con il cliente; in tal modo siamo in grado di rilasciare una nostra Garanzia Rischio Zero, quindi una garanzia seria con dei numeri alla mano.
Distinti saluti, SORGEDIL

 
COME INSONORIZZARE UNA STANZA:

Domanda Cliente: Vorrei sapere come insonorizzare una stanza 5 x 3 metri causa vibrazioni provenienti dal piano superiore derivanti da deumidificatori o condizionatori sempre accesi giorno e notte...impossibile vivere sono 5 anni che sopporto ...mi potete aiutare...grazie.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, siccome leggo che Lei non conosce bene la causa dei rumori, capisco che siano fuori dalla sua proprietà; per sapere come insonorizzare una stanza la soluzione acusticamente più corretta sarebbe intervenire sulla sorgente del rumore ed in questo caso trattandosi di "vibrazioni" occorrerebbe un appoggio su  antivibranti; dovendo intervenire da sotto invece, un controsoffitto le darà solo un parziale miglioramento, in quanto molta energia sonora percorrerà altre vie e rientrerà in casa sua dalle pareti ed anche dal pavimento; consiglierei prima una misura fonometrica, dalla quale si potrà rilevare il livello sonoro disturbante introdotto e , se fosse oltre i limiti di legge, chiedere ai confinanti di provvedere a loro spese minacciando azione legale.
Distinti saluti, SORGEDIL




 
COSA SONO LE MASSE FLOTTANTI?
 
Domanda Cliente: Navigando su internet ho visto degli articoli che usano la tecnica delle masse flottanti. Vorrei avere dei chiarimenti visto che Lei ne saprà sicuramente più di me.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Parliamo delle masse flottanti, (che esistono da sempre, negli anni '70 e '80 alcune note aziende avevano in catalogo pannelli a una o due masse flottanti con vari pesi e spessori) ; alcune volte vengono interposte ai pannelli fonoassorbenti (leggeri ed elastici) delle lamine con un certo peso (rigide e pesanti) , questo allo scopo di avere una massa che possa oscillare ma tenuta in posizione dai due strati elastici; questo per sottrarre energia al suono trasformandola in un piccolo movimento della massa che oscillerà tra i due pannelli fonoassorbenti; in linea di principio questo effetto contribuisce ad abbattere alcuni dB in più, ma funziona solo per alcune e ben precise frequenze e non per tutto il suono che attraversa il pannello; per cui ben vengano le masse flottanti, ma solo quando siamo sicuri di dover abbattere maggiormente queste frequenze particolari che dobbiamo conoscere; su tutte le altre e soprattutto sulle basse  frequenze l'effetto di aver diviso in due lo spessore del fonoassorbente ci farà perdere qualche cosa ; con gli spessori di pochi cm utilizzabili per l'isolamento acustico nei nostriappartamenti, spesso ( non sempre) due intercapedini piccole isolano meno di una intercapedine grande, ma tutto va sempre calcolato.
Distinti saluti, SORGEDIL


ISOLAMENTO ACUSTICO PAVIMENTO:

Domanda Cliente: Buongiorno, Per primo, devo scusarmi per il mio italiano, sono inglese. Sto scrivendo perche in casa nostra sentiamo i rumori dei vicini che vivono al piano terra ( quindi vorrei fare un buon isolamento acustico a pavimento), mentre noi viviamo al terzo piano. Ho visto dei prodotti su internet contro i rumori che arrivano dal piano sotto, come Hushfloor che un tipo di membrana fatto di materiale di gomma assorbente messo sotto il parquet. Ho trovato tanti fornitori di questa marca in Gran Bretagna ma nessuno qui in Italia. Vogliamo trovare una soluzione perche i nostri vicini hanno comprato l'altro appartamento sul secondo piano sotto il nostro e vogliamo diminuire i rumori prima che ci abitino. Abbiamo un appartamento piccolo 50m2 e quindi non vogliamo spendere una fortuna. Potrete essere d'aiuto per un buon isolamento acustico del pavimento?

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente,  in Italia abbiamo molti prodotti validi per l'isolamento acustico del pavimento; però temo che il pannello Hushfloor  a cui Lei si riferisce sia particolarmente adatto ad impedire che voi disturbiate gli inquilini del piano inferiore e non viceversa; se il suono che vi disturba è un rumore di tipo aereo ( cioè che si produce e viaggia principalmente nell'aria ) il miglior risultato si otterrebbe con un controsoffitto al piano inferiore, mentre con delle membrane sotto il Vostro parquet si avrebbe un miglioramento più piccolo; se invece i rumori che Vi disturbano sono di tipo impattivo ( cioè colpi, urti, calpestio, sedie trascinate, porte sbattute, oggetti che cadono etc. ) questi viaggiano molto meglio lungo le strutture murarie e quindi la vibrazione passerebbe ai lati dello strato isolante a pavimento per rientrare in casa vostra dalle pareti, quindi con un risultato spesso poco soddisfacente; bisognerebbe vedere il posto per capire meglio come intervenire.
Distinti saluti, SORGEDIL

Domanda Cliente: Grazie per la risposta. I rumori che arrivano in casa nostra sono del tipo impattivo. Sentiamo ogni tiro delle sedie etc.. Abbiamo già isolato 2 muri con un isolamento termico. C'è un muro esposto che deve essere isolato di 400cm x 294cm ma il problema sembra di essere lo scarso isolamento acustico del pavimento. Quando sono seduto sul pavimento posso sentire le vibrazioni dei colpi e quando sono a letto sento i vibrazioni che arrivano da basso quindi credo che un isolamento sotto parquet potrebbe essere utile... Ma non sono esperto.

- Soggiorno: 570cm x 350cm
- Stanza di letto: 400cm x 400cm
- Se volete potete venire a vedere la casa. Viviamo in centro di Piacenza.
Grazie ancora.

Risposta SORGEDIL:  Gentile cliente, certamente dopo avere posato una specifica membrana acustica sotto il parquet la sensazione di vibrazione sul pavimento si ridurrà, ma forse Lei non ha mai provato a sentire tali vibrazioni sulle pareti; provi in un ambiente silenzioso ad appoggiare bene l’orecchio alla parete e tenendo chiuso l’altro orecchio ascoltare i rumori che Lei ben riconoscerà , in tal modo capirà quanto rumore sale lungo le singole pareti.
Distinti saluti, SORGEDIL






SERRAMENTO E CASSONETTO TAPPARELLA INSONORIZZATO 51 DB:

Domanda Cliente: Buona Sera, Sign. Sorge Vittorio vorrei sostituire i miei serramenti e insonorizzare i cassonetti tapparella perche abito in una strada molto trafficata. Attendo una sua gentile risposta.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per il problema da rumore esterno è fondamentale l'insonorizzazione del serramento e cassonetto tapparella; le pareti in muratura sono generalmente sufficientemente isolanti. Le manderò un preventivo dettagliato solo dopo aver fatto un sopralluogo.
Distinti saluti, SORGEDIL

Domanda Cliente: Grazie mille. Premetto che parlo da non esperto della materia, ma l'indice Ctr, che dovrebbe indicare la riduzione della protezione acustica a fronte di rumore/ frequenze automobilistiche, mi sembra abbastanza elevato (-10). E' possibile avere, gentilmente, per curiosità, anche le certificazioni per i vetri con copertura inferiore ai 51, tipo 47 db e 45 db. Grazie

Domanda Cliente: Grazie mille. Il vetro proposto la settimana scorsa era un 51 db (-4; -10), mentre dal file inviato oggi sembrerebbe esserci un vetro 50 db (-3; -8).
Quindi, in termini di traffico automobilistico, sbaglio o mi tornerebbe più utile il 50 db (che scenderebbe a 42), invece che il 51 db (che scenderebbe a 41)?

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, il valore indicato con la riduzione Ctr si basa su valori medi e riferiti ad un calcolo teorico, per cui potrebbe essere che il livello di pressione sonora da lei ricevuto sia molto diverso dal livello teorico ( ad esempio per la presenza di più o meno traffico pesante, diversa velocità o condizioni del manto stradale, riflessioni dai palazzi vicini ) e poi 1 dB di differenza è ben difficilmente percepibile da un orecchio umano; consideri molto importante la prestazione di tenuta all’aria ( e quindi al suono ) delserramento e del cassonetto tapparella; più il montaggio accurato e con criteri acustici.
Distinti saluti, SORGEDIL


INSONORIZZAZIONE PAVIMENTO APPARTAMENTI:


Domanda Cliente: Salve, vorrei sapere quanto può costare, installare un manto fonoassorbente al di sotto di un pacchetto di finitura che prevede un sistema di riscaldamento a pannelli radianti. Mi interessa un prezzo a mq da proporre al cliente. Si tratta di un intervento su un palazzetto con più appartamenti, per una superficie di oltre 1000 mq. Attendo una Vostra risposta.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, non esiste un manto fonoassorbente da sotto pavimento, forse siete alla ricerca di un materassino antivibrante per l' insonorizzazione del pavimento per la limitazione della trasmissione meccanica dei rumori tipo calpestio spostamento mobili tra gli appartamenti. Esistono diversi tipi di materassini antivibranti e relativi costi, la differenza sostanziale sta nella finitura ultima se in ceramica o parquet.
Cordiali saluti SORGEDIL





PERIZIA FONOMETRICA COSTO:

Domanda Cliente: Buonasera, faccio seguito a telefonata per richiedere alcune informazioni sul costo di una perizia fonometrica che vorrei fare presso la mia abitazione a Parma. Nello specifico ne avrei necessità per valutare l’impatto sonoro proveniente dalla colonna degli scarichi dei bagni dei piani superiori. Io abito al piano terra e secondo me il problema dipende dalla “curva” della tubazione che risulta sistemata troppo vicino al pavimento così da provocare rumore.
Nello specifico vorrei richiedere alcune informazioni:


1)Quanto dura la perizia fonometrica e se è in qualche modo invasiva per il mio appartamento

2)Immagino che al termine mi verrà rilasciato un documento, in esso cosa viene indicato? (esempio: picco massimo raggiunto, ecc.)

3)La durata del rumore ha una qualche valenza o conta solo l’intensità?

4)Avere un’idea (in linea di massima) del costo della perizia fonometrica della prova

La ringrazio e porgo cordiali saluti.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, la perizia fonometrica viene effettuata per alcuni minuti, nel locale più disturbato che non sia quello dove si genera il disturbo ; è necessario però riuscire a cogliere un po’ di volte gli scarichi incriminati, in modo da avere più valori su cui lavorare; i dati vengono registrati nel fonometro e dopo una elaborazione a computer viene prodotta una scheda di misura con riportati tutti i valori ed i confronti con i limiti di legge; solitamente conta solo il valore misurato, ma occorre capire se Lei si deve rivalere su chi ha costruito/ristrutturato , oppure sull’utilizzatore, perché le procedure sono poi assai differenti, ovvero si fanno i confronti con dei limiti massimi consentiti in edilizia piuttosto che con il rumore di fondo come stabilito in giurisprudenza.
Distinti saluti, SORGEDIL


INSONORIZZAZIONE TUBI DI SCARICO:

Domanda Cliente: Buongiorno, vorrei trovare una valida soluzione per quanto riguarda: il mio vicino quando tira lo sciaquone sento tantissimo le vibrazioni. Mi affido a voi per risolvermi questo fastidioso problema sperando che una buona insonorizzazione dei tubi di scarico soddisfi le mie esigenze.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, il problema dai tubi di scarico idraulici è assai complesso è andrebbe risolto alla sorgente ( andando a isolare tutti i punti di contatto tra tubazioni e murature). Anche facendo una controparete la percentuale di rumore che aggirerà l'isolamento potrebbe essere notevole. L'unica soluzione efficace e estendere molto la superficie isolata, fino ad arrivare in una stanza nella stanza.
Cordiali saluti SORGEDIL



ISOLAMENTO ACUSTICO DEI SOLAI IN LEGNO DAI RUMORI DI CALPESTIO:

Domanda Cliente: Buona sera, vi contatto in quanto sento i rumori di calpestio del vicino sopra di me. Vi informo che ho un solaio in legno. Attento vostri consigli. Grazie.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, l'isolamento acustico di un solaio in legno da sempre ottimi risultati per rumori aerei (Rw), per rumori di calpestio (Lw) i migliori risultati si ottengono insonorizzando anche le pareti laterali.
Distinti saluti, SORGEDIL






ISOLAMENTO ACUSTICO SERRAMENTI:

Domanda Cliente: Ho un fastidioso rumore di traffico in camera da letto. Non capisco se proviene dalle pareti, dal cassone; oppure dal serramento. Attendo un vostro contatto per un sopralluogo ed un eventuale isolamento acustico dei serramenti. Grazie.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per il problema da rumore esterno è fondamentale l'isolamento acustico del serramento e cassonetto, non bisogna però dimenticare il foro di ventilazione presente in cucina; le pareti in muratura sono generalmente sufficientemente isolanti.
Distinti saluti, SORGEDIL



COME INSONORIZZARE UNA PARETE:

Domanda Cliente: Gentile SORGEDIL, vorrei sapere come insonorizzare una parete divisoria che confina con il mio vicino sento addirittura quando accendono l’interruttore della luce, quando parlano e quando spostano i mobili. Esiste una soluzione definitiva che mi permette di vivere una vita più serena?


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, insonorizzare una parete da spesso ottimi risultati. Bisogna però considerare la perdita di isolamento acustico lunghe le superfici laterali. L'isolamento acustico dai rumori aerei da noi ottenuto è sempre ottimo, il rumore di tipo meccanico (calpestio) aggirerà in parte il nostro isolamento.
Distinti saluti SORGEDIL



COME INSONORIZZARE UN PAVIMENTO (DAL RUMORE AEREO DEL PIANO SOTTOSTANTE):

Domanda Cliente: Buona Sera, vorrei sapere come procedete ad insonorizzare il pavimento esistente per non sentire il mio vicino che parla sotto la mia stanza?


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, il rumore dal piano sottostante può essere solo parzialmente risolto con l'insonorizzazione del  suo pavimento. I tappetini fonoisolanti in commercio risolvono bene il suo calpestio verso il piano sottostante (indice Lw) mentre raramente possono avere prestazioni elevate sul rumore aereo sottostante (indice Rw). La soluzione migliore sarebbe una controsoffittatura al piano inferiore.
Cordiali saluti SORGEDIL



ISOLAMENTO ACUSTICO DA CALPESTIO (DAL VICINO SOTTOSTANTE):

Domanda Cliente: Buongiorno, sono anni che mi porto questo fastidioso rumore del calpestio con zoccoli del mio vicino sottostante. Riesce a mandarmi un preventivo per l'isolamento acustico. Sono di Milano, Saluti Marina.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, l'unica possibilità di isolamento acustico da calpestio è inserire un tappetino antivibrante sotto il pavimento del piano sottostante.
Cordiali saluti SORGEDIL





BONIFICA ACUSTICA SERRAMENTO ( INFISSO E CASSONETTO TAPPARELLA):

Domanda Cliente: Buon giorno, Vi scrivo per chiedere un vostro consiglio sulla mia situazione. Premetto che abito in una villa a schiera di testa dove a circa 10 metri su due angoli della casa si trovano una campetto da calcio in asfalto e un campo da calcio sempre in asfalto entrambi fanno parte di una scuola media.
Ho finito di ristrutturare circa 1 anno fa, in particolare ho fatto installare un cappotto termico e deiserramenti sono "certificati" 41 db (-2-5) della Finstral.

Ed è proprio qua che arriva il punto, faccio i turni quindi ho necessità di dormire di giorno e purtroppo non riesco proprio!!!
Il mio dubbio è che i serramenti non adempiano alla mia esigenza, pensavo che 41 db fossero sufficienti ma lo stesso sento il parlare, sento gli urli è peggio ancora sento le pallonate dei campetti adiacenti. Certo della Vostra professionalità porgo distinti saluti.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, la sua problematica dipende dal fatto che per quanto buoni ( acusticamente ) siano i suoi serramenti ci sono delle carenze acustiche dovute alla scarsa tenuta acustica dei cassonetti ( se presenti ) e da fessure non sigillate bene tra il serramento e le spallette laterali. Si deve considerare che gli abbattimenti dei serramenti sono dati dalla sola tenuta acustica del vetro solitamente, in quanto le prove vengono fatte in particolari camere e si testa la tenuta del solo vetro, quindi la sua insoddisfazione e probabilmente data dalla bassa tenuta di tutto l'elemento serramento compreso ilcassonetto.

Per poter fare una buona bonifica acustica del serramento e quantificare un possibile intervento sarebbe necessario effettuare un sopralluogo con ns. personale specializzato.
Cordiali saluti SORGEDIL



ISOLAMENTO ACUSTICO PAVIMENTO ESISTENTE:

Domanda Cliente: Spett.le Ditta, abbiamo la necessità
di ottenere un buon isolamento acustico del pavimento esistente dai rumori di calpestio che provocano disturbo alle persone che abitano al piano inferiore. Si tratta di un salone di circa 65 mq di superficie coperto da parquet.Non vogliamo togliere il parquet esistente in quanto sarebbe un lavoro troppo invasivo.


Sappiamo che esistono dei tappetini fonoassorbenti che potrebbero essere incollati sopra il pavimento esistente ed essere a loro volta ricoperti da nuovo parquet laminato. In questo modo le ditte affermano che si potrebbero abbattere fino a 17 decibel i rumori che penetrano al piano inferiore. Se questo è possibile, potete inviarci un preventivo con il costo del tappetino, nuovo parquet e mano d’opera necessaria? Inoltre quanti giorni sono necessari dall’inizio alla fine dei lavori? Un’ultima cosa, secondo la vostra esperienza, si potrebbero ottenere gli stessi risultati isolando acusticamente solo parte del salone? Il salone comprende, cucina sala da pranzo e salotto. Possiamo evitare di fare i lavori nella zona cucina insonorizzando solo la parte pranzo salotto senza che i rumori si propaghino al piano inferiore? In questo caso si tratterebbe solo di 40 mq circa.

In attesa di vostro gentile riscontro invio cordiali saluti.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, confermiamo anche noi che esistono dei materiali antivibranti che vengono posati al di sopra delle superfici esistenti includendo anche una fascia anti contatto perimetrale, queste tipologie di trattamenti possono dare anche i risultati da voi indicati ma tutto dipende dall’attuale tenuta del pavimento esistente. Possiamo fare dei rilievi fonometrici con idonee attrezzature poste al piano superiore e fonometro posto al piano inferiore per rilevare la rumorosità.
Il trattamento per avere un ottimale isolamento acustico deve essere esteso su tutta la superficie.
Cordiali saluti SORGEDIL






MISURE FONOMETRICHE PREZZI:

Domanda Cliente:
Salve vorrei sapere i vostri prezzi per le misure fonometriche. Abito in un edificio in zona commerciale in Monza, dove un tempo si svolgeva un'attivita di autoriparatore, adesso ci abitiamo in tre famiglie, adiacente allo stabile si trovano altre due lotte di terreno, di c/a 2000 mq , con annessi edifici di 250mq, in uno di questi edifici, si è aperta un'attivita di reciclaggio di plastica, che utilizza un macchinario (MULINO) di una mole così considerevole, che ENEL non può alimentare il fabbisogno energetico se non apportando cosistenti modifiche sulla rete, con la costruzione di una cabina dedicata. Ma nel frattempo, il titolare utilizza un generatore di tensione di 70 KW, alimentato ha nafta, locato sul tetto dello stabile, alla distanza della mia finestra più prossima di 10 m circa, la dove con uno Smartphone ho misurato 98 db, è per finire, da non sottovalutare, il mulino stesso situato dentro l'edificio, di 250 mq posto nei pressi della porta di ingresso, che rende impossibile per la rumorosità il dialogo tra due persone, nella zona esterna frontale dell'edificio.


Risposta SORGEDIL:  Gentile cliente, per verificare se i livelli superano i limiti di legge occorrerebbe fare delle misure fonometriche (non con lo smartphone) e poi inviare una comunicazione ai vostri vicini (ed eventualmente anche al comune) ; loro sarebbero obbligati a rispettare dei limiti, facendo le opportune modifiche agli impianti o insonorizzando. I prezzi variano in base all' orario in cui si dovranno eseguire lemisurazioni fonometriche ( diurno o notturno).
Cordiali saluti SORGEDIL


ISOLAMENTO ACUSTICO TETTI IN LEGNO ( RUMORE AEREO):

Domanda Cliente:
Buonasera, Vi scrivo dalla provincia di FERRARA. Vi contatto poichè convivo con un problema di rumore aereo tra abitazioni adiacenti. Questo problema esite in tutta la casa (compreso  il bagno che non è neppure adiacente...!) ma più accentuato al piano  superiore dove è presente un sottotetto con tetto in legno ventilato. Dopo le mie prime lamentele, il costruttore (in quanto trattasi di abitazione recente) ha chiuso l'interstizio di ventilazione in comune (ma con semplice cemento) e posto una paretina isolante in cartongesso apposito sul muro di confine. I benifici sono stati molto bassi. Premetto che vorrei mantenere l'estetica del legno, risolvendo però il problema dello scarso isolamento acustico.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Se ho capito bene il problema si tratta dello spazio di ventilazione deltetto in legno che è intercomunicante tra i due spazi abitativi; è un problema di facile soluzione in teoria, ma di assai difficile esecuzione, perché si tratta di andare a lavorare in tale spazio lungo tutto il confine dell'appartamento, interponendo una barriera che abbia prestazioni acustiche simili alla parete divisoria sottostante; non è solo un problema di scelta di materiali ma soprattutto di capacità del posatore.
Cordiali saluti SORGEDIL





ISOLAMENTO ACUSTICO ARIA CONDIZIONATA:

Domanda Cliente:
A seguito comunicazione telefonica del 12/3/2015, in merio all' isolamento acustico di una pompa di calore della macchina di aria condizionata marca CLIVET ELFOPackCPAR-XIN 5, a Bologna, segnalo qui di seguito in dettaglio il problema: la pompa di calore è alloggiata in una nicchia del corridoio di un piccolo appartamento, a cui è stato applicato un sistema di chiusura con una porta a tre ante di legno.I pannelli di contenimento della pompa sono forniti dalla ditta costruttrice di materiale fonoassorbente. Le condotte d'aria, prima di finire in un controssoffitto di cartongesso, sono state inscatolate in pannelli di multristrato rivestiti al loro interno di materiale fonoassorbente. Ciò nonostante il compressore, soprattutto a pieno regime rumoreggia fastidiosamente. Cosa si può fare per ridurre ulteriormente la rumorosità? Allego fotografie per una migliore comprensione del problema. Ringrazio e saluto.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, sicuramente non è un problema semplice, in quanto sicuramente la struttura isolante già ottiene un discreto isolamento acustico, e migliorarlo ulteriormente vuol dire andare a lavorare non sull’esistente ma sui possibili punti di fuga e dispersione, che vanno quindi trovati. Certamente ci sarà una componente più o meno importante ( non so ) di trasmissione per via solida ( vibrazioni ) tra il corpo macchina dell'aria condizionata e le strutture circostanti; occorrerebbe una nostra uscita per verificare questo ed altri possibili punti deboli.
Cordiali saluti SORGEDIL



ISOLAMENTO ACUSTICO TUBI DI SCARICO:

Domanda Cliente:
Abito a Bressanone provincia di Bolzano, e la notte soprattutto quando fa molto freddo sento come un cuore che batte in continuazione, a volte sembra un trattore in lontananza, la casa è servita dal teleriscaldamento, i tubi passano sotto il mio appartamentino per circa 5 metri facendolo vibrare. Dovrei, se l'inquilino di sotto mi da il permesso, aprire il cartongesso del suo appartamento per raggiungere i tubi di scarico, e probabilmente togliere i collari d acciaio e sosituirli in plastica e coprire i tubi con materiale fonoassorbente. Quanto costa un lavoro chiavi in mano di isolamento acustico? Avete qualche appoggio in alto adige? Grazie.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Se potesse inviarci qualche foto del cotrosoffitto e soprattutto la lunghezza ed il diametro dei tubi di scarico, perché il costo a ml dell'isolamento acustico dei tubi può crescere in funzione di questo; con questi dati  possiamo fare un preventivo. Noi operiamo fino al centro Italia.
Cordiali saluti SORGEDIL



ISOLAMENTO ACUSTICO RUMORI ESTERNI:


Domanda Cliente:
Buongiorno,volevo sapere se operate anche a Torino. Abito su un viale molto trafficato, ho appena sostituito una portafinestra con relativo cassonetto con risultati non esaltanti in termini di isolamento acustico. Mi chiedevo se c'è modo di intervenire direttamente sul balcone (ad es. con barriere fonoisolanti, non troppo alte, installate a ridosso della ringhiera e poi mascherate da piante) per ottenere un minimo di isolamento acustico per i rumori esterni del traffico anche a finestra aperta e un miglioramento dell'isolamento a infisso chiuso. Confido in una vostra risposta. Grazie.


Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per gli interventi sui balconi vi sono due problemi, il primo di carattere estetico dove occorre spesso avere un autorizzazione dal condominio, il secondo di ordine fisico, perché l'isolamento acustico è in funzione degli angoli di copertura rispetto alla sorgente; abbiamo un prodotto a base di pannelli in PVC e strutture in alluminio, che si presta molto per soluzioni ai rumori esterni; spesso si ottengono alcuni dB di abbattimento anche rivestendo con tali pannelli il plafone del balcone, riducendone la riflessione verso la finestra; se ci potesse mandare qualche foto dove si vedano le distanze dalla strada e poi le superfici da trattare ( plafone e ringhiera) con le misure, le potremmo fare una proposta.
Cordiali saluti SORGEDIL






INSONORIZZAZIONE PARETE:

Domanda Cliente: Ho un serio problema di acustica con parete adiacente del vicino che ha i suoi 2 bagni confinanti a piano terra con parete soggiorno e ove esiste la doccia con scarico proprio sulla parete e al primo piano nella ns camera da letto dove lo sciacquone ci provocava notti insonni ogni qualvolta lo utilizzavano. Avevamo fatto causa alla impresa dato che i valori rilevati dal ctu (se volete poi ve li trasmetto) superavano i limiti del dpcm anche se non di tanto. Purtroppo dopo anni di attesa udienze ecc. e spese a non finire il mio avv. ci ha fatto perdere la causa non essendo riuscito da come dice giudice a esporre correttamente i motivi o le sorgenti da cui deriva tale rumore.. Ho pure la sentenza qualora volete visionarla. Ora la casa , una porzione di trifamigliare di testa a Varese, è in vendita e noi abitiamo gia in affitto riscatto da un'altra parte ma ovviamente vorremmo risolvere questo problema dato che ogni qualvolta l'agenzia porta clienti a visionarla, i vicini non perdono occasione di provocare apposta rumori molesti facendo andare la doccia senza utilizzarla per tutto il tempo durante la visita ostacolandoci la vendita. Purtroppo i rapporti con questi vicini non sono mai stati amichevoli.. anzi, e ora fan di tutto per vendicarsi e fare in modo di non farci vendere l'immobile. Son molto preoccupato per questa situazione e vorrei assolutamente far qualcosa per insonorizzare una volta per tutte questa casa maledetta e non aver piu problemi durante la vendita.

Risposta SORGEDIL: LA SOLUZIONE IDONEA E' INCOLLARE DIRETTAMENTE SULLA PARETE E SULL'ANGOLO VERSO IL BALCONE UNA LASTRA ACCOPPIATA CON LA GOMMA A TRUCIOLI DA MM 20 + 10 E POI FARE UNA PICCOLA CONTROPARETE CON INTERCAPEDINE - MA COMUNQUE E' UN PROBLEMA DI VIBRAZIONE GIA' PARTITA SULLE STRUTTURE E QUINDI UN PO' RIENTRERA' DA ALTRE PARTI (ATTENDO LE MISURE FONOMETRICHE).

Domanda Cliente: Ho allegato le misurazioni. A pag, 9 ci sono i valori limite per legge e come indice potere fonoisolante apparente di ripartizioni fra ambienti il valore è RW = 50 mentre nei rilievi sono risultati a pag, 10 valori inferiori 48, 45, 42 ecc.. quindi non superati. Sono superati invece di poco il livello massimo L Asmax = 35 per legge che è il livello massimo di pressione sonora ponderata A con costante tempo slow  relativi ai servizi a funzionamento discontinuo bagni e servizi igienici.. Qui come vede a pag. 12 sono risultati valori di poco superiori ossia 35, 8  / 35,7  /  32, 9  / 36,1 .. Questo il motivo per cui ritieniamo importante isolare la parete al fine di fare rientrare quei valori nella norma. Per il calpestio direi di non prendere in considerazione nessun intervento. Qui sotto invece riporto una importante e recente nota del CTU che ci aveva fatto i rilievi.
Emergono:
- leggeri superi del rumore dei sanitari legati ai leveraggi delle vaschette di scarico: secondo i criteri valutativi di oggi i superi potrebbero anche non essere considerati rilevanti.
- calpestio: è stato chiarito che le verifiche di calpestio si eseguono solo tra locali che siano acusticamente validi (no bagni, no ripostigli ecc )
- calpestio: è stato chiarito che le verifiche di calpestio si eseguono solo tra locali abitabili (i locali agibili ma non abitabili – cioè che non è prevista presenza di persone – non vanno testati) quindi in teoria il Vs. sottotetto se non è abitabile non produce calpestio o se lo produce ve lo tenete.
- calpestio: resterebbe fuori il calpestio dalla camera 1° piano verso sogg piano terra: i superi sono da considerare di difficile apprezzamento.
Potere fonoisolante: è stato chiarito che le verifiche di isolamento si eseguono solo tra locali abitabili (i locali agibili ma non abitabili – cioè che non è prevista presenza di persone – non vanno testati) quindi in teoria il Vs. sottotetto se non è abitabile non produce rumore dal vicino o se lo produce ve lo tenete.) resterebbe il vero punto dolente della questione. In questi casi si può tentare di aumentare l’isolamento intervenendo dalla vs. parte con una controparete in gesso fibra rivestito che porta via 6 ÷ 7 cm. di calpestabile. Si tratta di verificarne la fattibilità. Con i livelli riscontrati il Vs. edificio potrebbe andare in classe III o IV e c’è di peggio in giro. Quindi vendibile senza problemi: sarà il mercato a determinare il prezzo. Se invece ritenete che sia il caso di intervenire sull’isolamento della parete tra le due unità immobiliari (che è il vero problema) potreste tentare di isolare la parete in modo che possiate vendere senza fare menzione della sentenza.  Se riesce mi mandi pure una offerta urgente dettagliata dell intervento che potremmo eseguire al fine di far rientrare i valori almeno nella norma.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, mentre i limiti di legge inerenti il rumore da impianti LAsmax = 35 ( valore massimo accettabile, quindi deve essere inferiore) sono quasi sempre superati ( per cui NON A NORMA) , anche il limite richiesto per il potere fonoisolante delle partizioni RW = 50 ( valore minimo da ottenere, quindi deve essere superiore ) non viene quasi mai raggiunto ( pertanto anche questi sono NON A NORMA); altrettanto possiamo vedere per quanto riguarda il calpestio , dove il livelli LW = 63 (valore massimo accettabile, quindi non deve venire superato) sono sempre di molto superati ( anche questi NON A NORMA); ritengo di uguale importanza far rientrare nella norma tutti i valori per ogni locale destinato alla permanenza di persone. buongiorno

Domanda Cliente: La ringrazio per la nota.. Le trasmetto intanto una considerazione del CTU a proposito del calpestio
- calpestio: è stato chiarito che le verifiche di calpestio si eseguono solo tra locali che siano acusticamente validi (no bagni, no ripostigli ecc – è una stranezza ma la consuetudine di misura va in quella direzione.
- calpestio: è stato chiarito che le verifiche di calpestio si eseguono solo tra locali abitabili (i locali agibili ma non abitabili – cioè che non è prevista presenza di persone – non vanno testati) quindi in teoria il Vs. sottotetto se non è abitabile non produce calpestio o se lo produce ve lo tenete.
- calpestio: resterebbe fuori il calpestio dalla camera 1° piano verso sogg piano terra: i superi sono da considerare di difficile apprezzamento. Le faccio sapere cmq al piu presto






MISURAZIONI FONOMETRICHE:

Domanda Cliente: io avrei la necessità di effettuare delle rilevazioni fonometriche nel  mio immobile (in provincia di Bergamo) a causa delle immissioni sonore continue e costanti provocate dal mio vicino di casa soprattutto durante le ore notturne. Vorrei capire che tipo di rilevazioni effettuare e a quali costi eventualmente andrei incontro.

Risposta SORGEDIL:  Gentile cliente, le rilevazioni fonometriche in orario notturno, per evidenziare questo tipo di problematiche, è necessario che si protraggano per alcune ore, durante le quali devono essere registrati quanti più eventi disturbanti sia possibile, per poi poter produrre una relazione firmata da un Tecnico Competente in Acustica Ambientale, come prescritto dalla legge; la misura deve essere eseguita e presidiata costantemente dal tecnico, che di ogni evento annoterà le caratteristiche ( pertanto il fonometro non può essere lasciato solo a registrare in automatico ); per questo noi abitualmente chiediamo la misura deve essere costantemente presidiata ed eseguita da un Tecnico Competente in Acustica Ambientale; noi abitualmente chiediamo:   
- Misurazione fonometrica in orario diurno        (prima uscita)      € xxx (in base alla località)
- Misurazione fonometrica in orario notturno    (prima uscita)        € xxx (in base alla località)
- Ripetizione di misure in data successiva    (ogni altra uscita)        € xxx (in base alla località)
- Relazione generica a firma di Tecnico Competente € xxx (in base alla località)

Domanda Cliente: Buonasera e grazie per l'immediato riscontro. Ho solo una domanda da porle: se la misurazione notturna non risulta superare i tre decibel dal rumore di fondo e' necessario fare la relazione generica o questa serve solo per intraprendere azioni legali?

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, La relazione è un documento firmato dal Tecnico Competente, che riporta indicazioni sui valori misurati e confrontati con le normative vigenti , quindi serve per intraprendere delle azioni (non necessariamente legali); potrebbe anche essere utile, ad esempio,  per scegliere e dimensionare un intervento di fonoisolamento; ovviamente non è obbligatoria e pertanto se si riscontrasse il rispetto delle normative, può essere evitata per un risparmio economico.



INSONORIZZAZIONE PARETE RUMOROSA DA SANITARI:

Domanda Cliente: Spett.le SORGEDIL di Sorge Vittorio, Come da nostri colloqui telefonici intercorsi in data odierna, trasmetto come da lei richiesto, le fotografie e le misurazioni dei due locali  interessati all'insonorizzazione. Preciso i disturbi attuali sofferti:
- I vicini,  confinanti con la parete  della  ns. camera da letto,  tempo fa, avevano ristrutturato il loro appartamento apportando modifiche nel locale bagno che confina con la stessa nostra camera facendo transitare dal muro divisorio tubazioni, le quali si collegano ai sanitari applicati alla parete. Ne consegue che intervenendo su gli spessori murari i rumori passano con più sonorità accanto alle nostre teste. Quindi, nelle ore serali e prime ore del mattino ci svegliamo bruscamente per poi non riprendere più il sonno.
- A tale proposito anni fa abbiamo fatto erigere  da un muratore occasionale solo nella parete dalla parte della testiera dei pannelli di cartongesso, convinti di risolvere il problema. Purtroppo senza risultati. Anche perché, l'applicazione di uno strato di fogli catramati con miscela di piombo  poi battuti contro il muro con una mazza per farli aderire, sovrastati dalla struttura metallica, seguita poi dall'inserimento di uno strato sottile di materiale  tipo lana di vetro, quindi, il fissaggio dei pannelli di cartongesso non è stata delle più idonee. ( Il tutto è ancora montato)
- Non bastasse gli stessi vicini abbattendo una parete interna del loro appartamento hanno creato un openspace che fa risonare gli echi delle voci.  Inoltre hanno adagiato al pavimento esistente di mattonelle un altro pavimento di parquet o similare, che amplifica i passi fatti con le scarpe rendendo il calpestio insopportabile.
Confinante con l'entrata dei vicini è anche la nostra entrata vedasi parete fotografata .
- A causa della loro  modifica il  tubo gas  è stato raccordato al tubo centrale passante del ballatoio scale al piano sottostante, bucando poi  la soletta del nostro ballatoio al piano superiore  per entrare dalla loro parte nella parete divisoria a circa mezzo metro da terra  incavando poi sempre dalla loro parte  la stessa parete  per inserirvi  parzialmente il tubo.
Lascio un prima valutazione  con un eventuale cenno di preventivo affinché io possa soppesare la spesa.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, In effetti mi pare di vedere in foto che nella parte superiore della parete vi sia un travetto sporgente, che sicuramente è un grande ponte acustico; bene l’applicazione fatta dal muratore in aderenza alla muratura esistente di una massa antivibrante, ma successivamente occorre una controparete svincolata e che vada a mascherare anche tale travetto e gli eventuali pilastrini laterali. Se vuole un risultato certificato bisogna fare delle misurazioni fonometriche per avere un parametro di partenza per verifica attuale rumorosità (Le misurazioni andranno fatte prima e dopo l'intervento).





INSONORIZZAZIONE PAVIMENTO:

Domanda Cliente:  Egregi, in quanto proprietario di un immobile in centro storico a Verona, il quale in fase di ristrutturazione, nasce l’esigenza di isolare il pavimento di ogni piano, quindi per n. 2 piani.di circa 60 mq cadauno.. Al piano terra andrà creato un locale commerciale (enoteca),  ai 2 piani superiori appartamenti.
L’attuale pavimento è costituito da vecchie assi in legno da  mm. 35 di spessore, inchiodate in un sottostante alveare, il tutto supportato da travi antiche.
Tale conformazione del pavimento si vuole mantenere, andando ad isolare acusticamente il pavimento di ogni piano.
Chiedo gentilmente se tra i Vostri prodotti ne esiste uno adeguato, da inserire sotto le assi antiche, quindi recuperando l’attuale pavimento che ripeto è bloccate a chiodi. In attesa di un Vostro gradito riscontro, porgo distinti saluti

Risposta SORGEDIL:  Gentile cliente, esistono molti materiali che potrebbero essere utilizzati con buoni risultati, i problemi sono due : il fissaggio con chiodi che va a perforare la continuità dell’isolante o della barriera al vapore – quanto spessore potete sacrificare (perché con così poco spessore di pavimento occorrerebbe utilizzare un po’ di cm di pacchetto isolante ). Cordiali saluti



INSONORIZZAZIONE  SOFFITTO:

Domanda Cliente:  Gentilissimi, come da telefonata intercorsa vi invio questa email relativamente ad un preventivo di un una coibentazione acustica di un soffitto.
Le intenzioni sono quelle di farlo in una stanza di 13mq circa che ha il limite di non avere un ricircolo d'aria. Per tale motivo cerchiamo un sistema che permetta l'insonorizzazione acustica ma senza chiudere di fatto il soffitto, e di fatto, dal ricambio dell'aria. Quaora abbiate una soluzione al caso nostro Vi chiedo Gentilmente di inoltrarci un/ più preventivi.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente; non comprendo bene il problema; dovreste fare un controsoffitto che sia apribile per poi posizionare delle tubazioni per aerazione, oppure volete un controsoffitto "aperto" ? nel secondo caso dove passa aria passa anche il suono, per cui l'unica possibilità è usare delle pannellature fonoassorbenti, che quindi non isolano dal passaggio del suono , ma riducono un poco di riflessioni sul soffitto, riducendo in tal modo il livello sonoro di alcuni dB.


INSONORIZZAZIONE  PAVIMENTO:

Domanda Cliente:  Buongiorno, Avrei bisogno di sapere fattibilità e costi per l'isolamento acustico di circa 130 mq di pavimento relativa a tre mini appartamenti attualmente in fase di finitura. Al momento attutale il pavimento è stato livellato e stanno montando il materassino  + pavimento in pvc di 0,7. Se le Vs. soluzioni sono attuabili dovrei bloccare la posatura del pvc in attesa di Vs. soprallugo. Resto in attesa di urgenti comunicazioni

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, in base alla sua descrizione ( ci occorrerebbero maggiori dettagli)  potremmo proporle un materassino della Index specifico per l'isolamento acustico da calpestio di pavimenti flottanti leggeri; importantissima sarà una corretta tecnica di posa per ottenere un risultato simile a quanto riportato dalle certificazioni del produttore.

Domanda Cliente: Buongiorno, seguito conversazione telefonica le comunico che i materiali che stiamo installando sottofondo già preparato e autolivellato sono:
FORNITURA E POSA IN OPERA PAVIMENTO A DOGHE DI PVC CON INCASTRO CLIC ART. STARFLOOR , MISURA SPESSORE 5MM DI 200X1200 COLORE 7004,
SOTTOPAVIMENTO ART. ISOLDRUM LVT ART. 112813 E BATTISCOPA IN LEGNO 80X13

Risposta SORGEDIL:
Gentile cliente, ritengo che la soluzione che state utilizzando dia già una buona prestazione, con un DLw  al calpestio di 20 dB, simile a quello da noi proposto; importante per il raggiungimento del risultato è la completa desolidarizzazione della massa flottante, quindi massima attenzione a tutto il perimetro ed ogni altro possibile punto di contatto rigido. Cordiali saluti






PERIZIA FONOMETRICA:

Domanda Cliente: Quanto costa una perizia fonometrica sulle 24 ore? Notturna e diurna naturalmente super accurata con scopo risarcimento dal costruttore?

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per una misura fonometrica di 24 ore chiediamo € xxx (in base alla località)  + la relazione - ma penso che non sia il suo caso - se vuole verificare i Requisiti Acustici Passivi della sua abitazione occorrerà farlo seguendo una specifica normativa, che non prevede misure di 24 ore. Ci spieghi meglio il problema.


INSONORIZZAZIONE PAVIMENTO RUMORE BAR SOTTOSTANTE:


Domanda Cliente: Io avrei bisogno di isolare il mio pavimento dai rumori aerei provenienti dal bar sottostante!...esiste un modo x farlo?xke mi è stato detto di usare ecorubber con sopra del massetto sopra al pavimento esistente e siccome ho visto che voi usate questo tipo di materiale pensavo fosse la soluzione giusta.quindi come posso fare per isolare i dal piano di sotto? dovendo ristrutturare tutto l'appartamento? grazie

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente,
Lei sta parlando di isolamento acustico di un suono aereo proveniente dal piano di sotto, ma la soluzione che vede serve per il percorso inverso e l’isolamento del rumore prodotto dal calpestio tra piano superiore verso quello sottostante; sono due cose molto diverse; avrei bisogno di sapere più dati su tipo di rumori, tipo di soletta e pareti perimetrali, altezza dei locali e finitura a vista del loro soffitto e del Vs. pavimento.
Dovendo ristrutturare l’appartamento lei si trova ad un ottimo punto di partenza, ma il tipo di problema richiederà uno studio accurato per ottenere un risultato; qualsiasi intervento “casuale” otterrà un risultato, ma potrebbe essere molto limitato; consideri che l’intervento corretto dovrebbe essere eseguito nei locali dove esiste la sorgente del rumore, altrimenti una volta che la vibrazione sonora abbia raggiunto le strutture murarie è assai più difficile fermarla, e comunque non passa solo attraverso la soletta ma sale molto anche lungo le pareti verticali. Il risultato lo si ottiene con una buona progettazione, un buon materiale ed una perfetta posa; se manca uno dei tre.


INSONORIZZAZIONE PAVIMENTO:


Domanda Cliente:
Devo isolare acusticamente la pavimentazione del mio appartamento. Non sono stati rispettati i parametri del DPCM 5/12/97. - Indice del rumore di calpestio: +10 dB [73 dB] - Potere fonoisolante apparente dei divisori orizzontali: -2 dB [48dB] Avrei bisogno di un preventivo dettagliato per riportare i valori acustici entro i parametri normativI [Sia con rifacimento della pavimentazione sia posando un nuovo parquet su quello attualmente esistente]

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Un incremento di pochi dB del valore di R’w  per i divisori orizzontali è solitamente un intervento facile , non altrettanto quello sul calpestio, dove ogni punto debole del sistema “pavimento flottante” produce una perdita di alcuni dB ( e probabilmente ora alcuni di questi non sono più correggibili); pertanto se partiamo da ottimi materiali con valori di laboratorio DLw tr i 25 ed i 30 dB e perdiamo 3-6 dB su ogni punto debole, il miglioramento di almeno 10 dB si otterrà solo con una progettazione ed ancor più una posa molto accurate.  Pertanto per un preventivo avremmo bisogno di avere le maggiori informazioni possibili , a partire dai rilievi fonometrici, piantine, sezioni etc. ;

Domanda Cliente: Buongiorno, Le allego i rilievi effettuati e piantina. Trattasi di appartamento di 74m2 commerciali, recupero sottotetto.
La pavimentazione è così composta:
- Massetto
- Parquet [merbau industriale 14mm] in tutta la casa fatta eccezione per il bagno in cui sono state posate piastrelle in gres porcellanato.
Mi servirebbe un preventivo dell'intervento necessario per riportare entro i parametri di legge i valori riscontrati.
Potreste farmi avere un preventivo per ognuno deii seguenti casi:
- intervento che preveda di posare sopra l'attuale pavimentazione
- intervento che preveda la rimozione dell'attuale pavimentazione con rifacimento del massetto...
Ci servirebbe un preventivo dettagliato con costo della manodopera, materiale....

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, la relazione che ci ha inviato indica carenze di 2 dB di isolamento acustico aereo ( RW ) sulle superfici divisorie  orizzontali  (solette) tra il suo soggiorno e la cucina sottostante;  sulle stesse superfici per il calpestio mancano almeno 10 dB ( Lw ) ; non ho capito se il pavimento attuale è un parquet incollato, inchiodato oppure quelli a fasce maschio femmina a secco o altro ( questo perché il comportamento che vedo sul grafico è un po’ strano ) ; la ns. società si occupa della fornitura e posa del materiale insonorizzante, mentre per le altre opere murarie ecc. occorrerà interpellare una impresa edile di Vs. fiducia con cui collaboreremo. Per la scelta del materiale e sistema di posa attendo un suo cortese chiarimento.

Domanda Cliente: L'intervento deve essere effettuato sull'intero appartamento, non solo dove sono state effettuate le misurazioni del tecnico acustico. Il pavimento attuale è un parquet incollato presente in tutta la casa fatta eccezione per il bagno in cui sono state posate piastrelle in Gres Porcellanato. Appartamento di 74m2 commerciali. La nostra intenzione è di posare un parquet flottante. A questo punto allora potrebbe farmi avere il preventivo relativo alla fornitura e posa del materiale insonorizzante che ritenete più idoneo per risolvere o almeno avvicinarsi il più possibile ai parametri prevesti dalla normativa.

Risposta SORGEDIL: Buongiorno; suppongo che si tratti di un solaio con travetti in legno con sovrapposte le tavole e l’isolante termico ( a vista ? ) ; è importante conoscere bene il tipo di isolante termico per evitare che si creino condensazioni di umidità all’interno degli strati isolanti; scegliendo ( e posando bene)  il giusto materiale si otterranno un buon abbattimento al calpestio ed anche un incremento dell’isolamento acustico aereo; ci occorre conoscere le caratteristiche dei materiali già in opera e del pavimento previsto.

Domanda Cliente: Buonasera. Si' proprio così,  si tratta di un solaio in legno con tavole di due cm a vista telo per la traspirazione e isolante termico con pannelli di poliuretano pressato ( tipo stifferte) spessore 4 cm. Sopra questo vorrei posizionare l'isolamento acustico e pavimento in laminato flottante. Il mio problema è che devo rimanere con uno spessore complessivo di max 2-2,5 cm. In attesa ringrazio per la tempestiva risposta e porgo distinti

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Sarà applicato lungo il perimetro verticale (pareti, pilastri, etc) una fascetta adesiva antivibrante; sopra lo strato isolante termico si poserà un telo di scorrimento permeabile all’aria e sopra questo un materassino anticalpestio modello ( Syl Isolgomma oppure  Index Fonostop Legno).





INSONORIZZAZIONE CALDAIA:

Domanda Cliente: Buonasera, a seguito intervento di sostituzione della caldaia per la nostra villetta trifamiliare, abbiamo rilevato nel locale adibito a taverna un rumore sensibile per lo scorrimento dell'acqua in un collettore di circa 4mt che convoglia le tubature. Vorremmo chiedere un vostro conforto circa la possibilità di isolare qual rumore "sordo" e "soffuso" che si sente quanto la centrale termica è in funzione. Cordiali saluti Carlo

Risposta SORGEDIL: Buongiorno; probabilmente è cambiato qualcosa in velocità o portata, oppure più semplicemente è stato inserita qualche curva o strozzatura che modifica i flussi interni; le pompe devono essere per quanto possibile su tratti rettilinei ed interposte tra due giunti antivibranti; servirebbe qualche fotografia; cordiali saluti


INSONORIZZAZIONE PAVIMENTO:


Domanda Cliente: Buonasera, sono a richiedere un preventivo per la realizzazione di un isolamento acustico, o se meglio un insonorizzazione un solaio in legno. Spiego meglio: Ho un solaio composto da 2 cm di tavola in legno e 4 cm di isolante termico ,tot di 6 cm. Sopra questo vorrei posizionare un tappeto fonoassorbente o insonorizzate di max 1 cm per poi andare a posizionare un laminato flottante. Questo solaio separata la zona giorno, salotto e pranzo, piano terra, dalla zona giochi e studio al primo piano. I mq totali sono 65 circa. In attesa di un vostro riscontro porgo distinti saluti

Risposta SORGEDIL: Buongiorno; suppongo che si tratti di un solaio con travetti in legno con sovrapposte le tavole e l’isolante termico ( a vista? ) ; è importante conoscere bene il tipo di isolante termico per evitare che si creino condensazioni di umidità all’interno degli strati isolanti; scegliendo ( e posando bene)  il giusto materiale si otterranno un buon abbattimento al calpestio ed anche un incremento dell’isolamento acustico aereo; ci occorre conoscere le caratteristiche dei materiali già in opera e del pavimento previsto.



INSONORIZZAZIONE CABINA ASCENSORE:

Domanda Cliente: Gentile Sorgedil, vorrei avere alcune informazioni riguardo l'eventuale insonorizzazione della cabina motore dell'ascensore condominiale situato sopra la mia camera da letto. E' possibile avere un preventivo da poter presentare all'amministratore? Quali elementi informativi tecnici vi servono per poterlo fare? Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, siamo certamente in grado di inviare un preventivo “di massima”, richiedendole però alcune indicazioni: lei sente il motore di sollevamento  o i ronzii dei quadri elettrici, la corsa della cabina sui pattini laterali, la partenza ed arrivo al piano, le aperture/chiusure porte? ( ognuno di questi rumori prevede un approccio diverso al problema ) ; servono alcune fotografie del locale, in cui si vedano le quattro pareti , il soffitto ed il pavimento; una piantina con misure è importante per capire le rispettive posizioni di contatto tra le strutture murarie dell’appartamento ed il locale ascensori ; marca, modello ed anno di installazione dell’ascensore; cordiali saluti






INSONORIZZAZIONE POMPA DI CALORE:


Domanda Cliente: Buongiorno, con la presente invio una richiesta per un preventivo per una parete isolante. Avrei bisogno di isolare acusticamente una macchina esterna di una pompa di calore, l'impianto è un Samsung e l'unità esterna è la RD110PHXEA. misure (LxHxP) mm. 1091x1286x472. La pompa emette 42 decibel come emissione massima. La pompa di calore è posizionata a confine, a 50 cm dal muretto, la mia idea era di utilizzare dei pannelli per creare una barriera verso l'esterno. Avrei bisogno di un vostro parere sulla modalità di realizzo della parete, dimensioni (tenendo in considerazione che il muretto di confine è rialzato di 40 cm rispetto alla base della pompa) ed un costo indicativo dei materiali.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente,le indico quelle che sono le principali caratteristiche da conoscere per poter definire dei preventivi sufficientemente accurati nel caso di schermature su macchine esterne – in modo che si possano posticipare i vari rilievi in opera alla fase esecutiva:
- marca , modello e dimensioni della macchina ( in modo che noi si possa risalire alle caratteristiche di emissione sonora, distanze minime, aerazione ecc )
- posizionamento e distanze dalle varie superfici circostanti e dai disturbati, molto importanti sono le altezze di entrambi.
- tipo di fissaggio possibile al piede della barriera e per eventuali tiranti.
- posizioni sulle quali è possibile ( o non è possibile ) intervenire con le pannellature fonoisolanti o con i trattamenti fonoassorbenti.
- eventuali problematiche di estetica (colorazioni diverse dal ns. standard bianco-grigio)
Spero di essere stato utile


INSONORIZZAZIONE IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO:


Domanda Cliente: I
mpianto di condizionamento con  3 compressori si tratterebbe di insonorizzare i lati rivolti verso la strada. Infatti il vicino prospicente si lamenta del ronzio. Resto in attesa di vs. gentile riscontro e porgo gentili saluti

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, in questa situazione avremmo bisogno di sapere altre cose, fondamentali sono l’altezza del piano di lavoro e gli spazi utili intorno alla macchina, la posizione del disturbato e anche a che altezza si trova.



INSONORIZZAZIONE BARRIERA PER GIARDINO:

Domanda Cliente: Mi interessa avere notizie riguardo a pannelli antirumore per esterno (divisori giardino vicini) provincia pavia.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, in questo caso possiamo proporvi i pannelli montati su struttura leggera in alluminio ( se ce la possibilità di tirantarla ) altrimenti su struttura in acciaio zincata a caldo ( secondo normativa ) da appoggiare a cordolo in Cls.


INSONORIZZAZIONE RUMORE ESTERNO PISCINA VICINO:


Domanda Cliente: Buongiorno, per informazione, abito in una casa con il giardino, il mio confinante ha una piscina, dalla  botola che non chiude piu' da tempo,(prima quando la chiudeva andava tutto bene) forse per l'umidita' si sente  un rumore del motore delle pompe della piscina, non e' molto forte ma e' un suono tipo eco leggero abbastanza fastidioso. Sul confine ci sono dei pannelli in metallo con delle feritoie orizzontali,altezza 2 metri, secondo lei si riesce a risolvere il problema con qualche pannellatura insonorizzante, senza spendere dei capitali?

Risposta SORGEDIL: Buongiorno, per capire se una schermatura possa dare un risultato accettabile è sempre necessario avere le distanze tra sorgente-barriera-ricevente e le rispettive altezze. Si possono ottenere abbattimenti da pochi dB fino anche ad oltre 10-12 dB, proprio in funzione delle rispettive posizioni. Cordiali saluti






INSONORIZZAZIONE TETTO:


Domanda Cliente: Buongiorno, La presente per chiedevi consiglio e preventivo per insonorizzare il tetto di un appartamento da 160 mt2 nato come ufficio, diventato poi abitazione con scarsa protezione acustica, dal momento che siamo a 25 metri di distanza da una strada statale e più alti di 7 metri rispetto alla strada stessa.
problema tetto: attualmente abbiamo un tetto mansardato con perline in legno da 20 o 25 mm, sopra le perline 40 o 50 mm lastre di poliuretano rigido disposto tra i listelli in legno e come copertura dei pannelli metallici sandwich con isolante interno in schiuma espansa rigida  poliuretanica da 40 mm.  La soluzione più logica ed economica sembra quella di alzare i pannelli metallici coibentati  e introdurre sotto gli stessi altro materiale in aggiunta a quello esistente, non abbiamo eccessivi vincoli di spessore per cui si potrebbe valutare anche eventualmente un ulteriore pannello “spesso” che migliori anche l’isolamento termico senza però dimenticare l’obiettivo primario. Vi ringrazio per l’attenzione

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, la soluzione richiesta mi sembra un po’ troppo semplicistica; siamo sicuri che il rumore passi solo dal tetto e non dai serramenti che di solito hanno prestazioni ben inferiori? Comunque penso che una soluzione potrebbe eventualmente anche essere la sostituzione del pannello poliuretanico del tetto con uno con lana minerale di idoneo spessore. Invece smontare un tetto ed inserire pannelli isolanti sulla listellatura esistente farebbe gravare su questa un carico non previsto, per cui da valutare molto attentamente; occorrerà avere un po’ più di informazioni. Cordiali saluti


INSONORIZZAZIONE CALDAIA:


Domanda Cliente: Chiedo cortesemente un preventivo a causa di contenzioso privato riguardante il mio appartamento posto al piano rialzato dello stabile di via…. posto sopra la caldaia installata nel 2012. Chiediamo una misurazione fonometrica di 24 ore per il rumore dalle pompe della caldaia che ci impedisce di dormire da 5 mesi poiché mia madre e porta un Pacemaker che gli impedisce di riposare. Grazie per l'attenzione e resto in attesa di vostra comunicazione Grazie cordiali Saluti

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, grazie per la sue cortese richiesta, riteniamo, per la nostra esperienza che una misurazione fonometrica sulle 24 ore, nel suo caso, non sia necessaria se non espressamente richiesta da un tecnico o dal suo legale. Riteniamo però necessario conoscere il ciclo della caldaia in modo da evidenziare il periodo della giornata o della notte,l più rumoroso e fare le debite considerazioni con i limiti di legge. Siamo disponibili ad un incontro, ed anche ad un consulto con i tecnici della manutenzione della caldaia.



INSONORIZZAZIONE ASPIRATORE CENTRIFUGO ASSIALE:


Domanda Cliente: Noi abitiamo all'ultimo piano di una casa (condominio)del 1967. Nella prima foto vedrà un bagno con due finestre e relativi  cassonetti per tapparelle ed in mezzo un pilastro che nasconde purtroppo,all'interno,il condotto delle acque nere e bianche della casa. Questo condotto sfocia prima nel sottotetto,dove è stata posta la pompa aspirante da 46 Db oggetto del contendere ,e dalla pompa va ad un camino esterno sulle tegole del tetto.Le allego anche la foto della fonte dei nostri guai.A destra ed a sinistra del bagno vi sono due stanze per dormire,allego una sola foto del cassonetto perchè sono due e perfettamente uguali,140 x 70 cm.In breve il bagno è rumoroso ,le due camere attinenti anche,ma di notte ,nel silenzio generale,tutto si moltiplica in un rumore sordo costante che irrita e non si riesce a dormire.Con il condominio non ci cavo il classico sorcio.Non mi rimane che insonorizzare ma il suono è sì meccanico ed arriva dai soffitti,ma credo sia anche una sorta di soffio soprattutto nel bagno. Il bagno ovvio è meno importante perchè dormiamo di fianco,ma tutto interviene comunque. Ho bisogno che lei mi aiuti.Grazie.

Risposta SORGEDIL: Buongiorno; quello che si vede in fotografia è un aspiratore centrifugo assiale (Vortice?) che serve ad espellere gli odori e l’umidità che si formano dentro alla colonna acque in muratura; il valore di 46 dB indicato si riferisce al solo rumore aereo , ma è assai probabile che Voi sentiate molta trasmissione meccanica strutturale (vedendo il tipo di fissaggio fatto tra aspiratore e pavimento ); per cui la prima parte di intervento sarebbe da fare nel sottotetto, con un diverso tipo montaggio del motore. Poi bisognerebbe verificare se tra il cavedio verticale,i cassonetti tapparelle, e la camera d’aria tra i tavolati esterno ed interno vi possa essere connessione aerea/meccanica, che sarà da evitare o limitare; tutto ciò va comunque verificato in opera, per poter poi definire gli interventi più idonei.
é assolutamente necessario un sopralluogo Cordiali saluti





PERIZIA INSONORIZZAZIONE:


Domanda Cliente: Buomgiorno avrei necessita' di fare una perizia sull'isolamento acustico del mio appartamento acquistato nuovo da impresa 4 anni fa e che ora svendo causa isolamento acustico inesistente. Vorrei fare causa al costruttore con il risultato del rilievo. Gradirei vostra quotazione indicativa per appartamento 100mq su 2 livelli con 2 vicini uno accanto e uno sotto. Grazie

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, i requisiti acustici passivi da verificare in opera e prescritti dalla normativa sono 5 – che andrebbero verificati nei vari locali dell’appartamento e degli appartamenti confinanti – per cui molte misure, molto tempo, spesso non è possibile accedere a tutti gli ambienti confinanti ecc; solitamente si preferisce fare una verifica a campione solo su alcuni dei requisiti, è sufficiente anche che uno solo non sia rispettato; occorre però avere più informazioni per capire se esistono i tempi e la possibilità di una azione legale.



PORTA INSONORIZZATA:

Domanda Cliente:
Mi avete insonorizzato da poco una porta con benefici discreti, ma non ottimali. E' probabile che il rumore restante provenga dalle pareti ancora non insonorizzate?

Risposta SORGEDIL: Buongiorno; vorrei fare chiarezza su alcuni punti della vicenda che forse non sono molto ben compresi:
- il valore di abbattimento acustico per la porta insonorizzata con il ns. sistema sarebbe di circa 28/35 dBA , tale valore non deve pertanto essere inteso come incremento dell’abbattimento acustico della porta esistente, ma appunto come valore complessivo del sistema porta + rivestimento. Il valore misurato di differenza tra porta aperta e chiusa è ora  di 31/33 dB, contro i 25/27 dB precedenti, per cui perfettamente rientrante nei valori indicati
- siamo comunque certi che buona parte della immissione lamentata dalla confinante sia di carattere strutturale e come tale debba essere risolta ( o forse è meglio dire migliorata, ancora di alcuni dB), intervenendo sulle pareti, almeno fino a riportare i valori sotto i limiti di norma.






INSONORIZZAZIONE CALDAIA:

Domanda Cliente: Buongiorno, Sono la sig.ra……. e scrivo da Mirandola in provincia di Modena. Ci siamo sentiti telefonicamente sabato. Di seguito spiego brevemente la mia esigenza. In un soppalco di una stanza abbiamo la caldaia che fa il normale rumore di funzionamento, ma che di notte da fastidio a chi ci dorme. La mia idea era di schermare la caldaia con una pannellatura x isolare sia il rumore che le vibrazioni al fine di garantire a mio figlio un sonno sereno. Allego le foto dell'ambiente, della caldaia e le caratteristiche tecniche e dimensionali della stessa. In attesa di un preventivo da parte Vostra, saluto cordialmente.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, in merito alla vostra gentile richiesta vi comunichiamo che secondo noi non sarà possibile chiudere completamente la caldaia in quanto necessità di areazione, per le vibrazioni prodotte si devono eseguire dei piccoli lavori di muratura per staccare la caldaia dalla muratura e interponendo uno strato di gomma antivibrante, sarebbe necessario anche creare una sorta di giunto elastico là dove i tubi ( gas e acqua ) attraversano la muratura, questa operazione può essere fatta allargando i fori di passaggio e invece di chiuderli con cemento la chiusura può essere fatta con della schiuma poliuretanica o meglio del silicone.
Per la chiusura acustica riteniamo che i nostri sistemi possano dare dei risultati accettabili, tendo in considerazione che non sarà possibile chiudere completamente la caldaia per il motivo sopra indicato. Gentilmente se possibile avere le misure della caldaia e lo spazio utile tra il muro e la stessa, per dimensionare e quotare una possibile chiusura parziale.


INSONORIZZAZIONE POMPA DI CALORE:


Domanda Cliente:
Buongiorno, in palazzina nuovissima, ho la camera da letto matrimoniale dell'appartamento sopra il locale tecnico delle pompe di calore (primaria e secondaria). Le vibrazioni si trasmettono alla stanza sopra e di notte si sente rumore. Il costruttore ha provato con diversi piedini e altro materiale (file video) ma mi sembra che la vibrazione provenga di più dalle tubazioni. Sono installati dei raccordi in gomma (dovrebbero fare taglio acustico) ma non è cambiato nulla. Siamo alla ricerca di una soluzione definitiva.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, è molto probabile che il suono che lei percepisce provenga proprio da trasmissione meccanica lungo le strutture murarie o anche tubature che passano dal suo bagno ( che mi pare stia sopra al locale tecnico ); l’isolamento acustico di vibrazioni non può essere condotto per tentativi inserendo dei materiali antivibranti, ma va analizzata con estrema attenzione la sorgente di rumore per capirne le caratteristiche ( peso, potenza, n° giri ecc ) su cui basare il corretto dimensionamento degli antivibranti, andando ad intervenire su ogni possibile punto di contatto ( l’appoggio a pavimento mi sembra non molto idoneo, ma temo che i problemi maggiori vengano dalle varie tubazioni che entrano o escono dalla macchina); sarebbe quindi utile una nostra uscita per valutare meglio il caso, magari con una misura fonometrica; cordiali saluti


INSONORIZZAZIONE LOCALE CALDAIA:

Domanda Cliente: Gentile Sorgedil, avremmo bisogno di avere informazioni relative alla insonorizzazione del locale caldaia del nostro stabile. Nello specifico : 1. valutazione problema 2. preventivo di spesa 3. garanzia massima del risultato finale. In attesa di una vostra cortese risposta porgo i miei più Cordiali saluti.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente; per quanto riguarda le immissioni di rumore di caldaie possono essere molteplici i percorsi del suono per giungere presso i disturbati; si avranno trasmissioni per via aerea ed altre per via strutturale (assai più complesse da riconoscere ed isolare); solitamente con una analisi acustica è possibile decidere su quali vie intervenire per ottenere dei validi risultati; sarà necessario per prima cosa  visionare il luogo, per capire come impostare i rilievi fonometrici ( misure presso i disturbati negli orari di massimo disturbo), poi dopo l’analisi delle misure si decideranno i vari lavori possibili, in base a valutazioni di costo/beneficio.






INSONORIZZAZIONE CENTRALE TERMICA:

Domanda Cliente: Buon giorno, come da telefonata intercorsa vi invio una richiesta di preventivo per il problema illustrato. Si tratta di una centrale termica (condominio con 21 appartamenti) posta in apposito vano seminterrato (molto piccolo, nell'ordine   2,5 mt x 2,5 mt). I rumori sono di diversa natura e collegabili direttamente o indirettamente all'accensione della centrale termica. Un rumore di fondo causato dal funzionamento (accensione bruciatore ecc.) di motore meccanico.
A questo si aggiunge un rumore più particolare che comporta (all'interno della camera da letto ubicata subito sopra il vano centrale termica) l'invivibilità in quanto si ode (a intervalli, durante il funzionamento) un improvviso di colpo (come di botta improvvisa) in particolare (sembra ma è da verificare) quando il bruciatore parte o si arresta. Questo si verifica con frequenza.  
Quindi chiediamo una completa analisi di quanto scritto e una insonorizzazione che riguardi non tanto il foderare di pannelli fonoassorbenti il vano caldaia quanto di una analisi più approfondita che possa produrre un lavoro chiavi in mano dove quello che si ottiene è il risultato complessivo di annullamento dei rumori sopra menzionati andando ad agire direttamente alle fonti dei rumori e prendendo tutti i provvedimenti necessari. E' fondamentale che ci sia una garanzia scritta circa il risultato finale ottenibile.  

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, le centrali termiche sono un problema assai frequente e spesso di difficile soluzione, perché quasi sempre sono presenti in contemporanea trasmissioni per via aerea e per via strutturale lungo svariati percorsi, come probabilmente anche nel Vs. caso; solo dopo una analisi approfondita del luogo, anche con rilievi fonometrici, sarà possibile dare delle indicazioni sul tipo di interventi necessari e sui possibili risultati.


INSONORIZZAZIONE PAVIMENTO:


Domanda Cliente: Buon Giorno vorrei insonorizzare un pavimento sono indeciso la finitura se sceglierla in legno o in ceramica che materiali mi consigliate per entrambi i casi?

Risposta SORGEDIL:  Gentile cliente, i materiali che consigliamo: per il pavimento in legno Fonostopo Legno della Index e Micro cell ( banda laterale ) mentre per il pavimento con finitura in ceramica il materiale è Fonostop duo Index e Micro cell (banda laterale).





INSONORIZZAZIONE  SOLAIO:

Domanda Cliente: Gentilissimi sono un ragazzo della provincia di Bologna e vi  scrivo in merito ad un prodotto che vorrei a breve usare per l'isolamento acustico dei solai di una villetta a schiera da me acquistta e in fase di ristrutturazione. Il prodotto in questione è il fonas 31 che posizionerei sopra i solai (cemento armato, la villetta in questione è un prefabbricato costruito nel 1984) per poi eseguire la gettata del massetto. Sapreste indicarmi per una superficie totale di 120 mq (10% di sfrido già considerato) quanto mi costerebbe al metroquadro? Inoltre volevo chiedervi se, vista la scarsità di altezza ottenibile negli ambienti, eseguendo la posa di un massetto monostrato con annegati al suo interno gli impianti tecnici ( termosifoni e corrugati elettrici) per un totale di 6 cm di massetto armato con rete elettrosaldata, il tappetino fonas 31 ha controindicazioni. Vi ringrazio anticipatamente Luca

Risposta SORGEDIL:
Gentile cliente, non è molto corretta come modalità; sarebbe necessario che gli impianti venissero posati annegandoli in uno strato alleggerito di livellamento, sopra il quale poi stendere il tappetino fonoisolante ed infine il massetto armato.



INSONORIZZAZIONE RUMORE CONDOMINIO:

Domanda Cliente: Buonasera, come da colloquio telefonico intercorso con il Sign. Sorge Vittorio, sarei interessato a fare eseguire un sopralluogo dal vostro personale specializzato in uno stabile da me amministrato sito in Vighizzolo di Cantù. La condomina al p. terreno  asserisce di sentire un fastidioso e continuo rumore non meglio identificato o meglio secondo la sig.ra il rumore potrebbe essere assimilato al rumore di un frigo-freezer. Dai sopralluoghi effettuati sia dal sottoscritto che dai vari tecnici (idraulico; elettricista) non è emerso alcunché ne tantomento il supposto rumore non  viene percepito neppure dal marito convivente con lacondomina in questione.
Per quanto sopra pertanto  ho  proposto ai condomini di far  eseguire un sopralluogo da parte di persona qualificata al fine di verificare il rumore lamentato ed il rilascio di una relazione tecnica  sull’esito del sopralluogo e capire in secondo momento se servono i rilievi fonometrici. Si richiede infine un preventivo di spesa per l’intervento richiesto. In attesa mi è gradita l’occasione per porgere i migliori saluti

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, in seguito alla visita dei ns. tecnici presso l’appartamento al piano terreno della signora  ..................., e  dopo essere riusciti ad identificare quello che è ritenuto essere il rumore disturbante, da noi catalogato come vibrazione di piccola ampiezza con trasmissione per via strutturale. Abbiamo quindi fatto alcune ispezioni negli ambienti circostanti; in due appartamenti situati al primo piano, esattamente sopra ai locali della signora ..................., abbiamo riscontrato non essere presenti macchinari in grado di produrre quel tipo di frequenza sonora ed udibili al piano terreno; al piano interrato invece si è potuto verificare che il quadro elettrico presente all’interno della cabina ascensori è potenzialmente in grado di produrre delle intensità e frequenze che potrebbero essere assimilabili a quelle ascoltate ad orecchio; non possiamo tuttavia escludere che in altri locali, anche cantine o box, possano anche  essere presenti apparecchi (ad esempio  congelatori) che abbiano questo tipo di emissione. Una valutazione più precisa potrebbe avvenire solo con alcune misure fonometriche in orario notturno, in modo che i vari altri rumori siano assenti o  ad un livello inferiore. Riteniamo tuttavia che il livello sonoro prodotto dalla sorgente sonora da noi ascoltata non raggiungerà dei livelli che siano superiori ai vari limiti di legge e quindi non potrà essere penalizzabile, anche se rimarrà comunque risolvibile una volta ben identificato. Cordiali saluti SORGEDIL





INSONORIZZAZIONE RUMORI CALPESTIO:

Domanda Cliente: Salve, sto ristrutturando una baita con pavimenti in legno poggiati su travi. L'isolamento acustico tra i piani è inesistente. Stavo cercando delle soluzioni che riducessero la rumorosità e mi sembra che voi siate attrezzati. Avete delle soluzioni in merito? Fornite solo il materiale od anche l'eventuale installazione? La baita si trova in Valsesia e raggiungibile con qualsiasi mezzo (auto/camion) grazie

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, le soluzioni per l'attenuazione dei rumori da calpestio è possibile interponendo tra gli strati del pavimento stesso una guaina antivibrante, noi siamo in grado di fornire e posare questi materiali e operiamo in tutta Italia, sarebbe utile conoscere la tipologia di paveimento a vista che si intende avere. Cordiali saluti, SORGEDIL           



RUMOROSITA’ BAR CHE DISTURBA APPARTAMENTO SOVRASTANTE:

Domanda Cliente: Abito sopra un bar che rimame aperto 24ore su 24. Purtroppo dalle 23in  poi e'impossibile stare in cucina e in camera da letto causa dei clienti. Vorrei avere un idea sul costo x insonorizzare Almeno il pavimentodella camera da letto Grazie

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, l'isolamento del suo pavimento secondo noi non le darebbe risultati sufficienti, consigliamo di effettuare dei rilievi fonometrici , con noi o con tecnici del Comune o Arpa, per determinare se il locale rispetta le normative vigenti, se così non fosse ( immaginiamo che sia così ) sarà il locale che dovrà effettuare i lavori per rispettare la legge. Distinti saluti, SORGEDIL


RUMOROSITA’ TUBI RISCALDAMENTO:


Domanda Cliente: Gentile Sorgedil, vorrei insonorizzare un locale posto al di sotto delle abitazioni nel quale transitano i tubi del riscaldamento. Vorremmo una proposta per eliminare i rumori prodotti dai tubi dell'impianto di riscaldamento che sono sospesi sotto la soletta degli appartamenti.al piano terra.I rumori sono prodotti dalla dilatazione dei tubi sulle staffe di sostegno ogni volta che cambia la temperatura dell'acqua.Pensiamo che insonorizzando il locale si possa risolvere il problema. Vorremmo un vostro parere/preventivo Grazie Località : Cassina de pecchi (MI) sono disponibili foto

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Sicuramente il distacco meccanico di tutte le staffe che sorreggono i tubi, con staffaggi antivibranti dal tassello a gli appoggi dei tubi sulle barre , poi si potrebbe valutare un cassonetto insonorizzato, quest’ultimo trattamento gioverà soprattutto a chi sta sotto i tubi per chi sta sopra è un bel problema, bisognerebbe creare un controsoffitto tra i tubi e il soffitto esistente ma temo che non ci sia spazio utile. Distinti saluti, SORGEDIL

Domanda Cliente: Il passaggio che lei vede è nel locale pattumiere ed il ticchettio generato dai tubi si sente nell'appartamento soprastante.I rumori che vanno verso il basso non interessano a nessuno.  Potete dare una soluzione tecnica ed una valutazione economica per evitare tutti  i rumori  che vanno verso l'appartamento?  Tra i tubi superiori ed il soffitto ci sono circa 250/300 mm.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Visto le condzioni e l'impossibilità di fare il controsoffitto, le uniche soluzioni sono da interpellare gli impiantisti e fare distaccare tutti gli appoggi rigidi con supporti antivibranti e giunti antivibranti e antiditazione.  Distinti saluti, SORGEDIL





INSONORIZZAZIONE SOLAIO:

Domanda Cliente: sono un tecnico che si occupa di sicurezza ma anche di acustica. Mi vengono richiesti calcoli teorici requisiti acustici passivi. Ben volentieri vi proporrò se mi viene richiesto nominativo. In questo momento io devo risolvere il problema di garantire isolamento acustico su solaio di separazione tra due unità immobiliari ad uso residenziale in cui poso intervenire solo su quella sottostante. La soletta è in laterocemnto, posso intervenire con posa controsoffitto (spessore circa 10 cm). Devo soddisfare isolamento rumori aerei e calpestio. C'è qualche dato (prove certificati altro) di parametri acustici che posso inserire per garantire rispetto rumore aereo e da calpestio? A disposizione per altri dettagli. Grazie ing……..

Risposta SORGEDIL: Penso che per l’isolamento da rumore aereo possa essere accettabile proporre un pacchetto da controsoffittatura che dia un miglioramento Rw almeno di 10 dB , mentre per quanto riguarda il calpestio è quasi impossibili trovare qualche azienda che proponga dei valori ( ne occorrerebbero almeno 15 dB - in questo caso Lw ) anche perché le perdite lungo le perimetrali possono essere molto elevate e variare moltissimo per ogni ambiente. Distinti saluti, SORGEDIL



IPOTESI BOX INSONORIZZATO APPARTAMENTO:


Domanda Cliente: Buongiorno, In allegato le foto e la piantina della casa. La stanza da insonorizzare è quella nell'angolo in basso a sinistra.Le ricordo che ho riscaldamento e raffrescamento a pavimento con rilevatore di temperatura/umidità a parete (a sx della porta) in base al quale viene regolata ed impostata automaticamente la temperatura dell'acqua nei tubi sotto il pavimento. Altro problema di cui non mi ero resa conto: l'armadio. Non mi rende possibile abbassare il soffitto perché è alto 2,65m e non mi è possibile portarlo in avanti perché mi bloccherebbe l'apertura della porta. A questo punto forse sarebbe meglio optare per un box. Sebbene antiestetico forse è la soluzione che preferirei perchè mi comporterebbe meno spese (presumo), meno problemi, meno disagi.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, grazie per il materiale inviato, la sua richiesta non è semplice e concordo con la proposta riportata nel progetto acustico, che pur non essendo completo ( soffitto e pavimento ) a mio parere rimane la soluzione più ovvia da fare, in quanto la realizzazione di un box insonorizzato le ruberebbe tanto spazio in esterno ad esso e avrebbe pochissimo spazio all’interno del box, mi permetto di scriverle che non sarebbe il massimo avere una sorta di cabina intorno al letto senza finestra e con una porta. A disposizione per ogni chiarimento Distinti saluti, SORGEDIL




INSONORIZZAZIONE SOFFITTO:

Domanda Cliente: Salve anche se non sono una società edile, sarei interessato ai Vostri pannelli fonoassorbenti. Volevo delle informazioni su come isolare acusticamente un soffitto. Mi spiego meglio, sento rumori dal vicino soprastante il mio appartamento. Volevo inizialmente isolare solo il soffitto della camera da letto e se soddisfatto anche il resto della casa. Mi è stato spiegato che bisognerebbe realizzare un controsoffitto con vari strati di materiale ecc... La soluzione di sicuro sarebbe la migliore, ma nel mio caso vorrei evitare di fare lavori troppo "invasivi" e dispendiosi. L'idea che mi ero fatto, era coprire direttamente l'intero soffitto con pannelli fissati con qualche tipo di collante speciale o tassellati, rasare tutto e poi imbiancare. In modo da non "abbassare" troppo l'altezza della stanza che è di 2.70 m. Il massimo spessore che potrei raggiungere non dovrebbe superare i 5-8 cm. Secondo la Vostra esperienza, chiedo quindi consiglio su come effettuare al meglio l'operazione. Che tipo di pannelli usare, quale colla ed eventualmente se è possibile ordinare il tutto via internet. confido in una Vostra soluzione ad un problema che sta diventando invadente.. Vi ringrazio anticipatamente Distinti saluti……

Risposta SORGEDIL: Gentile signor Paolo, per la sua richiesta non concordiamo con la sua soluzione cioè applicazione diretta di pannelli ( di un certo peso ) al soffitto per una serie di motivi, il principale è che senza intercapedine si ottengono scarsi risultati, per una problematica già difficile in se da trattare, quindi ritengo di proporle un pacchetto isolante tipo soffitto autoportante scollegandolo dal plafone evitando i contatti rigidi con la soletta. Distinti saluti, SORGEDIL


INSONORIZZAZIONE GENERATORE CONDOMINIO:

Domanda Cliente: Buongiorno...purtroppo dalla camera da letto sentiamo il rumore di un  generatore posto in garage...noi siamo al piano terra...la camera ha due  lati esterni facciata palazzina il terzo finestre sul giardino. .. Grazie Saluti…..

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente,  le possibilità di intervento sono due: la soluzione che darebbe i migliori risultati sarebbe l'intervento diretto sulla sorgente, se supera i limiti di legge spetta a loro fare l'insonorizzazione ( per verificare ciò occorre fare delle misure fonometriche); se non si volesse fare questo occorrerà intervenire sulla Vostra struttura muraria, ma ci occorrono almeno alcune misure e fotografie, per capire come si presenta l'ambiente da insonorizzare e soprattutto le posizioni reciproche e le distanze tra sorgente sonora e disturbato. Distinti saluti, SORGEDIL


INSONORIZZAZIONE COMPRESSORE FRIGORIFERO:


Domanda Cliente: Buongiorno mi dite dove posso prendere  solo dei pannelli da mettere ai lati per isolare questo compressore frigorifero?, sono a Trezzano sul Naviglio e quanto posso spendere, grazie

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, Ogni superficie riflettente posta accanto al motore incrementa il livello sonoro della sorgente sonora di circa 3 dB, io li ne vedo quattro, per cui prima di schermarlo con pannelli fonoisolanti, occorrerà prevedere un trattamento con fonoassorbente idoneo a lavorare in esterno e che non fonda o bruci vicino alle superfici calde; poi si potrà schermare, ma bisogna ancora stabilire verso quali lati, perché il motore dovrà anche espellere aria calda e ripescare aria fresca altrimenti brucia; non è quindi una cosa che si possa improvvisare............

Distinti saluti, SORGEDIL







CONSULENZA TECNICA RILIEVO FONOMETRICO:

Domanda Cliente: Alla cortese attenzione del Responsabile. Come da accordi presi telefonicamente il giorno 25 c.m. Le invio la mia richiesta di preventivo per un intervento di fonomisurazioni da effettuarsi a Ferrara, (centro storico), prevalentemente nelle ore serali. Non avendo io la possibilità di sapere con largo anticipo esattamente quando mi si presenta il problema, è per me importante sapere quanto preavviso vi occorre per intervenire.
 
Inoltre, ho un dubbio: le misurazioni saranno effettuate a finestre chiuse o aperte?
 
Dato che il disagio io lo avverto da maggio a settembre, perché è in questi mesi che i vicini si trattengono in giardino, ma è anche il periodo in cui è davvero impossibile tenere le finestre chiuse, per ovvi motivi.
 
Ringraziandola anticipatamente per la sua cortese attenzione, le auguro buona giornata e buon lavoro
 
 
Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per la sua richiesta le indico che abbiamo necessità di due o tre giorni di preavviso, che non piova o ci sia troppo vento e soprattutto che i rumori  da rilevare siano presenti, dovendo muoverci da Milano e qualora non sia possibile effettuare la misurazione fonometrica per assenza dei suoi vicini saranno comunque addebitate le spese per l'uscita pari a € XXXX + IVA da saldarsi all'arrivo dei ns. tecnici.Per un rilievo in orario notturno ( serale ) il costo è di € XXXXX + IVA e il pagamento è 50 % all'ordine e saldo al termine delle misure. Distinti saluti, SORGEDIL
 

ISOLARE ACUSTICAMENTE UNA STANZA:
 
Domanda Cliente: Sto cercando un sistema artigianale per isolarmi acusticamente nella mia stanza. Non avendo la possibilità di effettuare lavori strutturali di isolamento e correzione acustica della mia stanza, ho pensato di costruire (o far costruire) quattro pannelli autoreggenti (tipo divisorio) collegati tra loro attraverso cerniere (oppure collegati a due a due), i quali sono fatti di materiale fonoisolante, e nello strato superficiale materiale fonoassorbente, che al bisogno (per mezzo delle cerniere) chiuderò attorno a me per isolarmi e registrami (voce). Per le misure, pensavo a 120cm di larghezza, per 200 di altezza. Più un pannello di "soffitto". Il prodotto finale è simile a una cabina di registrazione, ma con costi ridotti e mobilità maggiore.
 
 
Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, il sistema a cui Lei sta pensando ha un grande difetto, non ha alcuna tenuta all'aria su tutti i punti di giuntura tra i pannelli, per cui alla fine si otterrebbe un abbattimento acustico complessivo della cabina che sarà ben inferiore ai 10 dB , per cui temo che all'interno di un appartamento questo sia un risultato insufficiente, anche se ottenuto con bassi costi. Distinti saluti, SORGEDIL
 
 
RILIEVI FONOMETRICI ABBAIO CANE:
 
Domanda Cliente: Buongiorno, avrei necessità di un preventivo per effettuare rilievi acustici in un'abitazione privata sita in arallo Pombia al fine di rilevare il livello di rumorosità di due cani. Cordiali saluti. Avv........
 
 
Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, per il disturbo dei cani sarebbe meglio interessare più di una famiglia, in modo da poter utilizzare il disturbo alla quiete pubblica; comunque se si tratta di verificare il solo supero della normale tollerabilità, direi che un abbaio è sempre oltre la soglia dei 3 dB di differenziale, anche perché è quasi sempre applicabile la penalizzazione per componente impulsiva.  Distinti saluti, SORGEDIL
 





INSONORIZZARE UN A PARETE CHE CONFINA CON GELATERIA:
 
Domanda Cliente: La parete della camera da letto della mia casa al mare confina con un locale gelateria. Di notte partono i frigoriferi e il rumore di propaga nella nostra stanza. Prima di intentare la via legale, vorrei capire quanto potrebbe essere efficace coibentare la nostra parete e quanto potrebbe costare. La parete è di circa 4 metri di larghezza.
 
 
Risposta SORGEDIL:  Gentile cliente, sicuramente la soluzione di isolare la sua parete darà un notevole beneficio, ma è molto importante l’entità di rumore che ricevete nella vostra stanza, siamo in grado di effettuare rilievi fonometrici che ci permettono di quantificare l’effettivo disturbo che l’attività adiacente vi reca, e quest’ultima operazione sarà necessaria anche in caso Voi decidiate di proseguire con una causa legale nei confronti dei disturbanti. Distinti saluti, SORGEDIL
 

ISOLAMENTO ACUSTICO POMPA DI CALORE RHOSS:

Domanda Cliente: Vi contatto per un consiglio ed un preventivo. Ho fatto installare sulla terrazza di casa mia, indipendente e di nuova costruzione, una pompa di calore della Rhoss, freddo e caldo. Il problema e' che il rumore del compressore si sente all'interno della casa, specie nella zona notte che si trova proprio sotto la terrazza dov'è installata la pompa di calore, e si spande per tutto il piano notte, che sia la camera da letto, il bagno o l'altra camera ancora. Avevo sentito parlare di box silenti, o altro tipo di soluzioni di isolamento acustico, e dato la vs esperienza vi contatto per un consiglio ed un eventuale preventivo, nel caso abbiate avuto modo di risolvere problematiche simili, tenendo conto che le misure ( circa) della pompa di calore posta in terrazza sono le seguenti; altezza: 1,4 metri; larghezza : 1, 4 metri; profondita: 0,60 metri. Preciso che siamo della provincia di Bergamo. Grazie ed attendo vostre notizie.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, lavoriamo abitualmente con problematiche per l' isolamento acustico delle pompe di calore, in quanto abbiamo un nostro prodotto molto adatto a questo utilizzo, con pannellatura in PVC e struttura in alluminio, per cui insensibili alle aggressioni atmosferiche e privo di manutenzione; immagino però che vi possa essere molta trasmissione strutturale, per cui attraverso il pavimento; sarebbe assai utile avere qualche immagine ed il modello della Rhoss, in modo che si possa risalire ad alcune caratteristiche necessarie per una corretta progettazione dell' isolamento acustico.
Cordiali saluti SORGEDIL





RILIEVI FONOMETRICI ESTRATTORE FUMI:

Domanda Cliente: Mia figlia Monica è da un anno che prende sonniferi a causa di un rumore estrattore fumi di una ditta di Nova Milanese; abbiamo contattato il comune per un controllo ARPA, ma non si è mosso ancora nessuno. A dire il vero a me non sembra un rumore eccessivo passando poi una strada davanti casa, ma lei dice che sopporta il traffico, ma non un rumore continuo. Non so se la causa è reale o lei abbia dei disturbi mentali, sta il fatto che nessuno si muove per cui vorrei chiedervi se possibile eseguire dei rilievi fonometrici notturni a Nova Milanese anche di pochi minuti per verificare se ci sono i presupposti per un'azione in merito e quanto mi viene a costare. Grazie ed arrivederci.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente; consideri che i tempi di intervento da parte del Comune e successivamente di Arpa, sono sempre abbastanza lunghi, per cui dalla sua segnalazione possono passare un po’ di mesi, soprattutto se Lei è l’unico a lamentarsi; in comune le hanno fatto compilare qualche modulo con i suoi dati oppure è bastata una comunicazione telefonica? Sarebbe meglio la prima; comunque consigliamo dei rilievi fonometrici:

Le nostre perizie acustiche sono suddivise in:

- Rilievi fonometrici in orario diurno  
  
- Rilievi fonometrici in orario notturno

- Ripetizione di rilievi fonometrici misure in data successiva

- Relazione generica a firma di Tecnico Competente in Acustica
Cordiali saluti, SORGEDIL


COSTO BARRIERA ANTIRUMORE FERROVIARIA:

Domanda Cliente:  Spett. le Sorgedil, abito a Mantova e ho una casa a ridosso della linea ferroviaria Verona - Mantova. Avrei necessità di sapere, come ordine di grandezza, il costo di una barriera antirumore di circa una trentina di metri di lunghezza per 3 (credo) di altezza. Inoltre, poiché cercare risposte dalle ferrovie è pressoché impossibile, vorrei chiedevi se in base alla vostra esperienza servono autorizzazioni particolari e a chi chiederle e se vi occupate, eventualmente, anche della parte burocratica.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, premesso che il territorio o la parte di terreno che interessa la sua proprietà che confina con le ferrovie è di difficile comprensione per quanto riguarda la barriera antirumoreda effettuare e premesso anche che le Ferrovie hanno delle normative differenti per il rumore, e che per tutti questi aspetti difficili noi evitiamo di occuparci di partiche di questo tipo, le indichiamo di seguito un costo al metro quadro per la struttura portante e per la pannellatura che potrebbe essere di due tipi, in PVC e in acciaio ma per la sua necessità riteniamo più idoneo proporre la pannellatura in acciaio.

Si può considerare un costo indicativo al mq, escluse tutte le opere di fondazione necessarie per contrastare la spinta del vento su i montanti e sulla barriera antirumore e tutti i relativi costi per concessioni, autorizzazioni, pratiche varie. Riteniamo inoltre che facendo una particolare richiesta scritta alla Ferrovie si possano ottenere delle risposte, ma non abbiamo idea delle loro tempistiche.
Cordiali saluti SORGEDIL


INSONORIZZAZIONE MACCHINA CONDIZIONAMENTO:

Domanda Cliente: Buona Sera, Sign. Sorge Vittorio ho due macchine di condizionamento che producono tanto rumore, esiste una soluzione per limitare tale fastidio?

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, siccome non è possibile chiudere le macchine su tutti i lati, occorrerebbe prima sapere chi sono i disturbati, in che posizione e distanza rispetto alla sorgente.

Domanda Cliente: I disturbati sono gli inquilini i cui appartamenti  si trovano sopra le macchine, sulla stessa parete in cui sono installati i motori.

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, sarà molto probabile quindi che vi sia anche un disturbo per trasmissione di vibrazioni per via strutturale; potrebbe essere ipotizzabile una scocca con griglie frontali e laterali fonoassorbenti,ed una mensola superiore fonoisolante; struttura assai complessa da dimensionare in funzione della necessaria respirazione delle macchine; bisogna poterla vedere sul posto.





INSONORIZZAZIONE RUMORE POMPA AUTOCLAVE:

Domanda Cliente: spett.Le ditta. Nel condominio di MI qualche condomino piani alti si lamenta dei rumori notturni emessi dalla pompa dell'autoclave.
nel locale autoclave il rumore della pompa a mio parere è normale,quindi penso che il rumore possa essere  provocato dalla vibrazione del conduttore d'acqua.
L'amministratore mi ha chiesto gentilmente di scrivervi un mio modesto parere da elettricista.  Vi prego di mettervi in contatto con il condominio. distinti saluti Giovanni

Risposta SORGEDIL:  Gentile cliente, sicuramente è un problema di trasmissione meccanica di vibrazione lungo le condutture. Bisogna fare uno sopralluogo.

Risposta SORGEDIL:  In seguito alla visione del problema presso il Vs. condominio, siamo a consigliare un intervento da effettuarsi nel locale autoclave, con il montaggio di giunti elastici antivibranti interposti tra la pompa e la tubazione; sicuramente i migliori sono quelli  Vibrostop Moflex , me ne esistono in commercio di più semplici e (forse) economici, tipo Atag ERV oppure anche GT-B Flex. Le vibrazioni prodotte dal funzionamento degli impianti ed anche quelle generate dallo scorrimento dell’acqua nelle tubazioni sono un problema molto diffuso, che andrebbe evitato all’origine con una corretta progettazione degli impianti; ovviamente in strutture molto datate si può solo cercare di limitare gli eventuali disturbi con semplici interventi correttivi, ma alcune volte non risolutivi. Anche il basamento dovrà però appoggiare in maniera elastica, per il quale saranno utili e sufficienti alcuni comunissimi piedini antivibranti ( gli appoggi attuali sono assai approssimativi e sarebbe utile che tutte e due le pompe avessero una basamento livellato su cui poggiare con gli antivibranti) .


INSONORIZZAZIONE MACCHINA CONDIZIONATORE:

Domanda Cliente: Preventivo x ISOLAMENTO macchina interna condizionatore Panasonic, posizionata sul soffitto

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, la macchina e’ una UTA e quindi necessita di ispezione e di ricorcolo d’ aria. Bisogna disconneterla dai supporti esistenti verificando se e’ munita di vibroisolanti adeguati e poi bisogna costruirle attorno una gabbia con le doghe facendo in modo che la gabbia abbia un pescaggio d’ aria verso l’ esterno. Abbiamo fatto un dimensionamento dello “scatolotto” che dovrebbe essere applicato a soffitto per isolare la macchina in fotografia; considerando l’aria che occorre lasciare intorno alla macchina per l’aerazione e le manutenzioni, mi viene un oggetto di oltre 2.2  m di larghezza e lunghezza almeno 2.5 m,  per inserire una gabbia a setti sull’apertura; lo spessore sarà di circa 65 cm. Utilizzando la ns. struttura in alluminio e panelli ( tutti smontabili).


RUMORE ESTERNO INFISSO:

Domanda Cliente: Buonasera, avrei bisogno di sapere se i 51 DB si riferiscono al rumore massimo avvertibile nella stanza dopo la posa in opera dell'infisso oppure al limite massimo acustico che può essere isolato da detto infisso. Grazie

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, penso si riferisca alla ns certificazione di Rw 51dB. Questo è l'isolamento acustico in laboratorio, ovverro quanti dB si posso abbattere in un ambiente ottimizzato con un montaggio perfetto e senza alcuna trasmissione laterale, quindi situazione non riproducibile in opera. Tale valore serve ai tecnici per poter fare calcoli o confronti. Rappresenta il valore da sottrarre al rumore esterno per ottenere quanto si avrà all'interno degli ambienti, ma occorre tenere conto anche di molti altri fattori variabili.





RUMORE TUBAZIONI IMPIANTO DI RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO:

Domanda Cliente: Ho un rmore fastidioso e continuo in camera da letto proveniente dalle  tubazioni dell'impianto di riscaldamento centralizzato,verificatosi dopo il  montaggio delle valvole termostatiche per ladeguamento alle nuove norme. Cosa  si può fare?
Risposta SORGEDIL: Questo è un problema sempre più frequente; alcune volte è stato risolto direttamente dagli impiantisti con un diverso montaggio delle valvole (con degli spessori ?), diversamente bisogna intervenire scollegando gli ultimi metri di tubo e rivestendolo con apposite guaine fonoisolanti oppure anche con un rivestimento parete, che però è meno efficace.


RUMORE APPARTAMENTO:

Domanda Cliente: Palazzina classe a-b nuova (2013); eccellente capitolato di isolazione  acustica. Ciò nonostante, presente costante rumorosità molesta  dell'appartamento soprastante, per metà, al mio. Famiglia con 2 bambini  iper-attivi (corrono, gridano, lanciano a terra pesi e oggetti, si buttano di  peso sul pavimento...) e due genitori irrispettosi dei vicini (parlano a voce alta; serate con ospiti molto moleste). Appartamento di 120 mq c.li da  insonorizzare (magari, in due fasi).
Risposta SORGEDIL: Sarebbe utile una misura fonometrica, per chiamare eventualmente in  causa il costruttore per mancanza dei requisiti acustici minimi di legge;  oppure intervenire sul pavimento al piano superiore (soluzione migliore)  oppure con delle speciali controsoffittature.

RUMORE POMPE E COMPRESSORE LOCALE CALDAIA:

Domanda Cliente: Spett.le SORGEDIL, vi chiedo cortesemente la vostra disponibilità per un sopralluogo presso la mia abitazione per una analisi e una valutazione di rumorosità ed eventuale insonorizzazione, di un locale dell'appartamento in cui abitiamo. Siamo al secondo piano e il rumore della caldaia, pompe e autoclave si trasmette in modo continuo e fastidioso soprattutto nella sala. Gradiremmo avere un parere tecnico ed eventuale preventivo di insonorizzazione.

Risposta SORGEDIL: Il rumore è prodotto da due pompe ed un compressore nel locale autoclave che, sia per il montaggio errato perché privo di antivibranti, sia per probabile assenza di manutenzione, producono un livello di rumore e vibrazioni assolutamente anomale; ritengo che sarà abbastanza semplice per la società che fa la manutenzione a tali impianti verificare cuscinetti, bilanciature ecc. per ripristinare le condizioni ottimali di funzionamento; solo dopo questi interventi potrebbe essere effettuato dalla medesima impresa anche un montaggio antivibrante delle medesime macchine.


ISOLAMENTO ACUSTICO PARETI BAGNO:

Domanda Cliente: Salve, vorrei insonorizzare due pareti della mia camera in quanto un lato confina con un bagno, da dove provengono i rumori maggiori, sciacquone 5 decibel. scorrimento acqua dai servizi 3 decibel, fon 3 decibel. L'altro lato confina con una camera e anche questa da insonorizzare come l'altra. Che garanzia di risultato date di quanti decibel possiamo abbattere tali rumori?

Risposta SORGEDIL: Buongiorno, non capisco i valori in dB che indicate cosa rappresentano (se uno sciacquone facesse 5 dB nessuno lo potrebbe sentire e nemmeno un fonometro in classe 1 lo potrebbe misurare), forse c’è po’ di confusione; a parte questo, il tipo di rumori lamentati è tra quelli di difficile soluzione, in quanto, che buona parte dell’energia sonora si trasmette qui come vibrazione meccanica lungo tutte le strutture murarie e quindi intervenire solo su alcune pareti potrebbe non portare a molto beneficio, bisognerebbe vedere bene i luoghi (consiglio un sopralluogo e misurazione fonometrica).





RUMORI DELLA STRADA QUALI TRAFFICO MA SOPRATTUTTO LE VOCI NELLE ORE NOTTURNE:

Domanda Cliente: Il mio problema sono i rumori che vengono dalla via dove ho le camere. In particolare i rumori della strada quali traffico ma soprattutto le voci nelle ore notturne, il locale chiude alle ore 4,30, degli avventori del bar che si trova proprio di fronte. Le finestre sono in pvc e hanno 18 anni. Sono ancora in buono stato ma ci sono degli spifferi. Attendo info

Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, secondo me è un problema di infissi ma sarebbe opportuno verificare anche la tenuta dei cassonetti e dei muri perimetrali, quindi Le consiglio una misurazione fonometrica e/o verifica degli infissi.


RILIEVI FONOMETRICI:

Domanda Cliente: Salve chiedo un preventivo per i rilievi acustici della mia casa. Si  tratta di tre ville abbinate una fianco all'altra. ...oltre a sentire tutto  quello che fa il vicino confinante sento anche quelli dall'altro lato. ...
Risposta SORGEDIL: Gentile cliente, si tratta di rilevare i Requisiti Acustici Passivi, in base alla norma DPCM  05/12/97.
Ma nel caso che le Vs. case non fossero a norma,  sareste intenzionati ad andare alle vie legali con la costruttrice ( con  tempi solitamente molto lunghi ) o a fare interventi a Vs. spese ( comunque  difficili, probabilmente costosi e talvolta non con il massimo appagamento  rispetto ai desideri).





DICONO DI NOI
Hanno chiesto un preventivo, hanno scelto noi... come è andata?





Ciao, sono Roberto Priotto di San Zenone al Lambro, circa 10 mesi fa ho contattato la ditta SORGEDIL di Vittorio Sorge per far isolare acusticamente il soffitto per rumori di calpestio provenienti dal piano superiore. Considerando gli ottimi risultati ottenuti li ho ricontattati per farmi completare la stanza per rumori provenienti dal piano sottostante, facendo fare il pavimento, le pareti laterali e la finestra con ilcassonetto. Disponibilità e velocità sono le parole chiave di questa azienda.
Roberto Priotto, San Zenone al Lambro




Dopo mesi di ricerca su internet per ovviare al fastidioso problema dei nostri inquilini maleducati del piano di sopra abbiamo optato per la Sorgedil perchè ci sembrava che avesse un ottimo rapporto qualità dei materiali e prezzo di realizzo. Fortunatamente le nostre aspettative sono state pienamente soddisfatte. Ora riusciamo finalmente a vivere in pace a casa nostra. Le grida ora si sentono molto ovattate, il correre con i talloni dei bambini è appena percettibile, televisione e radio non esistono più. I lavori sono stati veloci (1 giorno in meno rispetto a quanto avevamo preventivato!) e gli operai sono stati molto efficienti. Insomma..molto soddisfatti!
Marco Tapella e Stefania, Turbigo (MI)



CONTATTI



I nostri uffici sono Aperti:
dal Lunedì al Venerdì (9.00 - 13.00) e (14.00 - 18.00)


Perchè aspettare? Chiama!


oppure gratis...

oppure...


CHI SIAMO


La SORGEDIL , grazie alla competenza e precisione del suo personale ed all'attenta cura dei particolari, è in grado di interfacciarsi con ogni realtà per offrire il miglior servizio di isolamento acustico ed insonorizzazione civile ed industriale.


"Per imparare a nuotare sarà  meglio rivolgersi ad un istruttore di nuoto, o ad un fisico che ti spiega la teoria del galleggiamento Archimede? Ovvero per isolarsi dal rumore è meglio rivolgersi ad un tecnico in acustica, o ad un fisico-ingegnere-scienziato che ti spiega la fisica delle onde?"

Tecnico Competente in Acustica Ambientale, ai sensi dell’art. 2. commi 6 e 7 della legge 26 ottobre 1995, n° 447 e delibera regionale 17 maggio 1996, n° 13195, riconosciuto dalla Regione Lombardia con Decreto n° 4103/98.

Responsabile Ufficio Tecnico
Sorge Vittorio

Il sistema della Sorgedil è suddiviso in categorie: CASA, AZIENDA, MUSICA, LOCALI
con prodotti specifici per ogni categoria.


CENTRI OPERATIVI


PIEMONTE
: Alessandria, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano, Cusio, Ossola, Vercelli

LOMBARDIA: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Brianza, Pavia, Sondrio, Varese

EMILIA ROMAGNA: Bologna, Ferrara, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia

VENETO: Verona, Vicenza

LIGURIA: Genova, Savona

LAZIO: Roma e Provincia

SICILIA: Ragusa e Provincia

SARDEGNA: Tutta l'Isola



tags: prezzi isolamento milano, prezzi isolamento acustico milano, prezzi isolanti milano, insonorizzazione prezzi milano, insonorizzazione solai milano,  insonorizzazione studio milano, sistemi di insonorizzazione milano, normativa insonorizzazione milano, materiali per insonorizzare milano, legge insonorizzazione milano, ditte insonorizzazione milano, isolamento acustico camera milano, isolamento acustico casa milano, isolamento acustico domestico milano, isolamento acustico edilizia milano, isolamento acustico pareti divisorie milano, isolamento acustico muri milano, piombo per isolamento acustico milano, insonorizzazione interna milano, isolamento acustico interno milano, installazione insonorizzazione milano, controsoffitti in cartongesso milano, parete in cartongesso milano, controsoffitti in gesso milano, pannelli antirumore milano, coperture per tetti milano, vendita pannelli isolanti milano, pareti divisorie milano, controsoffitti milano, pannelli isolamento acustico milano, cartongesso milano

OPERIAMO NELLE ZONE: Milano, Como, Lissone, Abbiategrasso, Desio, Bergamo, Sesto San Giovanni, Bresso, Novara, Cantu, Torino, Brescia, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Pavia, Sondrio, Varese, Monza e Brianza, Mariano Comense, Cinisello Balsamo, Legnano, Rho, Cologno Monzese, Bollate, Paderno Dugnano, Rozzano, Corsico, Segrate, San Donato Milanese, Pioltello, San Giuliano Milanese, Seregno, Cesano Maderno, Limbiate, Brugherio, Vimercate, Nova Milanese, Giussano, Meda, Seveso, Bovisio Masciago, Cernusco sul Naviglio, Garbagnate Milanese, Buccinasco, Rozzano, Lainate, Cesano Boscone, Muggio, Carate Brianza, Varedo, Agrate Brianza, Concorezzo, Arcore, Erba, Olgiate Comasco, Cermenate, Fino Mornasco, Magenta, Cornaredo, Novate Milanese, Cusano milanino, Senago, Arese, Melzo, Trezzano sul Naviglio, Cormano, Gorgonzola, Settimo Milanese, Nerviano, Cassano d'Adda, Melegnano, Pieve Emanuele, Trezzo sull'Adda, Solaro, Busto Arsizio, Gallarate, Saronno, Cassano Magnago, Somma Lombardo, Tradate, Samarate, Malnate, Castellanza, Luino, Cardano al Campo, Caronno Pertusella, Lonate Pozzolo, Olgiate Olona, Fagnano Olona, Induno Olona, Sesto Calende, Merate, Calonziocorte, CasateNovo, Valmadrera, Mandello del Lario, Galbiate, Oggiono, Missaglia, Olginate, Colico, Biassono, Verano Brianza, Besana in Brianza, Villasanta, Bernareggio, Cernobbio, Mozzate, Inverigo, Appiano Gentile, Turate, Lomazzo, Lurate Caccivio, Seriate, Dalmine, Treviglio, Albino, Romano di Lombardia, Caravaggio, Alzano Lombardo, Osio Sotto, Nembro, Stezzano, Ponte San Pietro, Bareggio, Lentate sul Seveso, Cerro Maggiore, Opera, Vimodrone, Corbetta, Rescaldina, Carugate, Busto Garolfo, Cassina de Pecchi, Cesate, Mediglia, Paullo, Sedriano, Castano Primo, Cornate d'Adda, Inzago, Bussero, Basiglio, Pessano con Bornago, Gaggiano, Vignate, Pogliano Milanese, Magnago, Vittuone, Cuggiono, Assago, San Vittore Olona, San Colombano al Lambro, Lacchiarella, Pozzuolo Martesana, Turbigo, Binasco, Vanzago, Vaprio d'Adda, Motta Visconti, Robecco sul Naviglio, San Giorgio su Legnano, Villa Cortese, Pregnana Milanese, Settala, Gessate, Arconate, Pantigliate, Casorezzo, Cambiago, Rosate, Truccazzano, Cerro al Lambro, Rodano, Borgomanero, Trecate, Arona, Galliate, Oleggio, Cameri, Castelletto Sopra Ticino, Bellinzago Novarese, Cerano, Gozzano, Grignasco, Varallo Pombia, Romentino, Romagnano Sesia, Borgo Ticino, Invorio, Ghemme, Gattico, San Maurizio d'Opaglio, Suno, Momo, Olgiate Molgora, Robbiate, Barzanò, Costa Masnaga, Osnago, Malgrate, Monticello Brianza, Brivio, Lomagna, Cassago Brianza, Calco, Civate, Cernusco Lombardone, Bellano, Ballabio, Nibionno, Paderno d'Adda, Molteno, Dervio, Crema, Castelleone, Pandino, Lugano, Svizzera, Massagno, Melide, Manno




ISOLAMENTO ACUSTICO:

Casa


Locali


Musica


Azienda


SORGEDIL Di Sorge Vittorio

Ufficio: Cabiate - Via Santambrogio N°17
Ufficio: Roma - Via Raffaele De Cesare N°107
P.I. 03208620132
SORGEDIL Di Sorge Vittorio
Ufficio: Cabiate - Via Santambrogio N°17
Ufficio: Roma - Via Raffaele De Cesare N°107
P.I. 03208620132
Copyright © Sorgedil 2017

ISOLAMENTO ACUSTICO:






Copyright © Sorgedil 2017
Torna ai contenuti | Torna al menu